you reporter

Municipio

Premi ai dirigenti, un tesoretto

Determinato il fondo da oltre 311mila euro per le sei posizioni apicali di palazzo Nodari. Per il 2018 si tratta di una media di oltre 51mila euro a testa, suddivisi per ruolo e risultati

Premi ai dirigenti, un tesoretto

Arrivano i premi per i dirigenti del Comune. Per la precisione arrivano la retribuzione di posizione e quella di risultato. Per il 2018 le sei funzioni dirigenziali di Palazzo Nodari aggiungeranno dunque ai loro emolumenti altro 311mila 128 euro.

Una somma “sudata”, nel senso che nella determina del dirigente delegato alla Ragioneria e al Personale, Nicoletta Cittadin, è spiegato con riferimenti normativi, giurisprudenziali, e complicati rimandi, la legittimità di questi “bonus” per la posizione e per i risultati ottenuti. Premi che erano stati bloccati in seguito all’ispezione del Ministero per l’economia e la finanza del 2013.

Trecentoundicimila euro sono una media di 51mila euro a dirigente: una bella cifra per il bilancio comunale. Una cifra in parte dovuta per legge, per carità, ma che fa comunque discutere (saremo qualunquisti, ma andatelo a spiegare voi a quelli che non ricevono i sussidi perché non ci sono soldi...) in periodi di magra come questi, anche per le casse del Comune.

Nello specifico, 250mila 172 euro è la cifra destinata alla retribuzione di posizione, “sempre prevista dal contratto nazionale” sottolinea la determina, mentre quelli destinati alla retribuzione di risultato sono 60mila 956,26 euro. Questi ultimi saranno erogabili nel 2019.

Il servizio completo domani 20 aprile sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl