you reporter

Fenil del Turco

Buche a pezzi, frazione dimenticata

Dentro l’asfalto che si sbriciola si sprofonda coi piedi. La segnalazione dei residenti che hanno scritto al Comune, senza risposte. In via Borghetto, a 500 metri dalla piazza principale, la voragine spara sassolini e pietre.

Se l’attenzione alle frazioni si vede dalle strade, allora Fenil del Turco è proprio dimenticata da Dio e dalle amministrazioni. “L’asfalto si sbriciola - segnala una residente alla Voce di Rovigo - e salta via in modo pericoloso”.


Nelle voragini che costellano la frazione si immergono i piedi e anche le ruote delle biciclette (pure molto utilizzate dagli abitanti di Fenil del Turco) e delle auto che percorrono via Borghetto.


Questa strada, che parte dalla piazza della frazione e corre dritta fino a Pontecchio Polesine è un pericolo costante. Già 500 metri più in là della piazza principale la ex strada provinciale 74, infatti, presenta una buca profonda, evitata dalle auto, costrette a cambiare improvvisamente senso di marcia, e dalle due ruote.


La voragine è così profonda che si è riempita di sassi e ghiaino. Questo a ogni passaggio salta diventando scheggia impazzita, sia sulla carrozzeria delle auto in corsa, sia sulle persone e sulle cose che si trovano a tiro.

Un grosso problema, segnalato dai cittadini. “Come potete vedere dalle foto - scrivono estenuati alcuni residenti della frazione - la situazione è veramente brutta, buche profonde e asfalto che si sbriciola e salta via in modo pericoloso. Abbiamo avvertito vigili urbani, amministrazione comunale, con lettere corredate di foto - scrivono - ma nessuna risposta, nessun intervento. Siamo proprio una frazione dimenticata”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl