you reporter

Porto Tolle

Roberto Pizzoli si candida sindaco

Roberto Pizzoli si candida sindaco a Porto Tolle. Il consigliere di opposizione: “Vogliamo provare a cambiare il volto a questo paese. Ringrazio chi crede in me”.

Roberto Pizzoli si candida sindaco

“Da oggi scendiamo ufficialmente in campo, da oggi si cambia”. Sono queste le parole di Roberto Pizzoli, che rinnova ufficialmente il suo impegno a contendersi con Claudio Bellan la carica di sindaco di Porto Tolle.

A poco più di un mese dalle elezioni e ad una decina di giorni dalla data di scadenza per la presentazione delle liste che concorreranno alle prossime amministrative del 10 giugno, Pizzoli, capogruppo di opposizione, annuncia ufficialmente la sua candidatura e quella della sua lista civica: “Vogliamo provare a cambiare il volto a questo paese. Ringrazio chi crede in me ed ha scelto nella mia persona il candidato sindaco, di quella che sarà una lista civica, composta da donne e uomini liberi, che abbracciano l’arco politico da sinistra a destra senza distinzione”.

La lista di Pizzoli, tra i cui componenti si riconfermano Raffaele Crepaldi e Silvana Mantovani (Psi), è infatti sostenuta ufficialmente da Lega e Forza Italia, così come dal Gruppo indipendenti di Porto Tolle.

“Siamo pronti e determinati, abbiamo le idee, un programma condiviso, e un rapporto con la Regione Veneto che sarà determinante per il suo sviluppo”, afferma Pizzoli, che riguardo l’amministrazione uscente si pronuncia così: “Questi 5 anni di amministrazione Bellan, sono stati di isolamento politico e di lontananza dalla gente, noi vogliamo riportare i cittadini al centro dell’attività amministrativa - e aggiunge - Quella di Bellan è un’amministrazione che, a un mese dal voto, inaugura lavori che riguardano un percorso avviato da altri sindaci, come quello della casa di riposo, presenta progetti come la riconversione della centrale Enel ponendosi come protagonista passivo, inaugura una scuola solo dipinta all'esterno e non toccata all'interno”.

Pizzoli attacca direttamente Bellan, accusandolo di non aver mai preso posizione davanti a questioni di assoluta rilevanza per i cittadini: “Solo i cittadini si sono fatti attori in una questione come quella dei diritti esclusivi di pesca o degli allevamenti avicoli di Polesine Camerini. Pur avendo a disposizione milioni di euro, Bellan ha solo disperso asfalto ovunque, e non ha realizzato opere concrete per un turismo che si possa dire capace di portare sviluppo”.

Quanto al programma della lista "Pizzoli sindaco" afferma invece: "Abbiamo idee diverse e porteremo un programma coraggioso con impegni precisi. Il nostro sogno è mettere le persone al centro di un progetto, dare voce alle esigenze dei cittadini, ma soprattutto alle loro prospettive".

E in conclusione lancia l’hashtag "#SiCambia", già comparso svariate volte nei post di Facebook suoi e dei suoi colleghi che hanno costituito finora l’opposizione in consiglio comunale, inaugurando di fatto una campagna elettorale che si preannuncia essere senza esclusione di colpi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl