you reporter

Distretto ittico

"Conquistare i mercati dell'Est Europa"

Massimo Barbin rivela: “Uno studio di quasi 850mila euro per cercare di allungare la vita del mollusco”.

"Conquistare i mercati dell'Est Europa"

I numeri del Distretto ittico lievitano nel Delta del Po. Aumentano le esportazioni di pesce azzurro e molluschi che portano grandi incassi.

Adesso l’ambizione è “andare all’assalto” dei mercati europei. Massimo Barbin, presidente del Consorzio distretto ittico di Rovigo e Chioggia, guarda con rinnovata fiducia al futuro: “E’ un settore dove tutto sommato aumenta il sistema produttivo aziendale, per qualità e trend di crescita è un’eccellenza riconosciuta. E’ un’economia che va letta nella filiera completa, perché quando parliamo di distretto ittico parliamo di pesca, allevamento, trasformazione e commercio del prodotto”.


La prossima sfida, da vincere, viene ricordata da Barbin: “Stiamo lavorando su un progetto di ricerca, destinato ad allungare la vita del mollusco, assieme all’università di Padova, finanziato per quasi circa 850mila euro con aziende e preziosi contributi regionali. Questo per allungare la vita della vongola, se riusciamo a individuare questo campo conquisteremo altri mercati”.


Il Distretto strizza l’occhio all’Est Europa: “I nuovi e interessanti mercati da sfruttare sono quelli di Romania, Polonia, Croazia e Slovenia".

Sulla "Voce" di sabato 12 maggio l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl