you reporter

Il caso

Macroarea, il tempo sta scadendo

Gambato: “Situazione paradossale. Se non si chiude Confindustria abbandonerà il tavolo”

Macroarea, il tempo sta scadendo

“Paradossale quello che sta avvenendo alla macroarea industriale di Arquà-Villamarzana. I sindacati hanno cento volte ragione nel sottolineare come l’incapacità di alcuni rischia di far naufragare investimenti e possibilità di sviluppo per l’intero territorio”. Gian Michele Gambato, vicepresidente di Confindustria, interviene sulla situazione della macroarea industriale che sorge lungo la Transpolesana a due passi dal casello autostradale, "condizioni irripetibili per creare un polo di sviluppo. In quell’area c’è tutto per diventare davvero un fulcro di opportunità, viabilità logistica, tutto funzionale per creare insediamenti. Ci sono aziende che si vogliono allargare, altre che vogliono arrivare, disponibili anche a contribuire al completamento dell’urbanizzazione dell’area. E’ inqualificabile che tutto questo sia messo in pericolo dal mancato completamento”.

Anche perché in ballo ci sono investimenti importantissimi, come l’insediamento di Ikea, la multinazionale pronta ad aprire uno stabilimento con 400 posti di lavoro.

L’indice è puntato, anche se nessuno lo dice apertamente, contro il Comune di Arquà Polesine, che, secondo le critiche, non avrebbe ancora fatto del tutto la sua parte. Cosa che invece ha fatto il Comune di Villamarzana. E infatti, si sottolinea, basta andare sul posto per vedere come dalla parte di Villamarzana le opere sono completate, appena si passa il confine comunale: strade piene di buche, non asfaltate, assenza di segnaletica.

Confindustria da mesi sta cercando di trovare, assieme agli enti preposti, la soluzione. La scorsa settimana c’è stato un vertice in prefettura, che però si è chiuso con una fumata grigia. Un secondo summit, più ristretto, col solo Comune di Arquà, è in programma giovedì prossimo. Se in quell’occasione Arquà non dimostrerà, con piani, documenti e progetti, di voler completare l’opera, Confindustria abbandonerà tutti i tavoli di confronto. Un vero ultimatum. “Non siamo disposti ad attendere oltre - dice Gambato - se non ci sarà una soluzione ognuno si prenderà le sue responsabilità. Spiegando al territorio perché investimenti e sviluppo non si possono fare”.

Situazione tesa, quindi. Passando ai numeri, il completamento della macroarea si basa su 1,3 milioni di euro, 275mila euro li metterà sul piatto il Comune di Arquà per sistemare la viabilità dalla parte di via Madonnina. Una buona parte di contributi sono pronti per uscire dalle casse dei privati interessati a quell’area. Ci sono poi 580mila euro che dovrebbero essere impiegati per asfaltare strade di accesso e d raccordo, sistemare segnaletica e poi allargare il bacino di laminazione. Cose tecnicamente non impossibili da fare “ma per le quali - spiega Massimo Barbin, direttore di Confindustria Rovigo - servono impegni precisi, piano di intervento, delibere, documenti che un’amministrazione pubblica può e deve fare. Altrimenti rischia davvero di saltare tutto”.

Da tempo i rapporti sono tesi anche fra le amministrazioni di Villamarzana e Arquà Polesine. E tutti ora si attendono un chiarimento da parte della giunta arquatese. La ritrosia di quest’ultima pare sia legata sia a motivi tecnici, ma anche a supposti errori amministrativi e contabili. Parte delle fidejussioni, inoltre, che aveva incamerato sarebbero poi state catalogate a bilancio come avanzo di amministrazione, cosa che poi, a causa del Patto di stabilità, ne limiterebbe l’utilizzo. Insomma la giunta guidata da Chiara Turolla si sarebbe incartata su questioni più tecniche e burocratiche che politiche.

Sul tema interviene anche la politica. Roberta Toffanin, senatrice di Forza Italia dice: “Non buttiamo al vento una grande opportunità per il Polesine. La determinazione e la pianificazione industriale di un colosso mondiale come l’Ikea non può trovare strade sbarrate e ostacoli burocratici che possano inficiare questa importante operazione industriale".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl