you reporter

Viabilità

Passa il Giro, chiudono le strade

Statale off limits dalle 11.30. Transpolesana senza uscita. Per l’ospedale si passa da Buso. I ciclisti saranno preceduti dal passaggio della carovana degli sponsor, tra le 11.33 e le 12.10.

Passa il Giro, chiudono le strade

Passa il Giro: strade chiuse per tre ore. Mattinata di passione in vista per gli automobilisti polesani. Ma anche di festa, per i tantissimi appassionati di ciclismo che oggi, da mezzogiorno, affolleranno le strade toccate da maglia rosa e compagni per assistere a quella che - da 101 edizioni - è soprattutto una festa di popolo.

Sarà invece la Statale 16 la grande protagonista del tratto polesano della corsa: sulla Adriatica i ciclisti percorreranno 29 chilometri e mezzo, sui meno di 40 totali in terra polesana. L’appuntamento con l’ingresso della corsa rosa nella nostra provincia è per le 13.13 sul ponte del Po tra Santa Maria e Pontelagoscuro.

Ma i ciclisti saranno preceduti, come sempre, dalla carovana: le auto degli sponsor che distribuiranno e venderanno gadget lungo il percorso. La sfilata delle auto partirà alle 11.25 da Ferrara, e arriverà in Polesine alle 11.33, superando il ponte. Quindi, percorrerà le stesse strade che saranno poi attraversate dai ciclisti: l’appuntamento è alle 11.49 a Polesella, alle 12.02 sulla tangenziale di Rovigo e alle 12.08 a Mardimago. Alle 12.13 la carovana sarà già ad Anguillara.

Per questo, le strade attraversate dalla corsa chiuderanno tre ore prima del passaggio della corsa stessa, e dunque già tra le 11 e le 11.30, nel senso di marcia contrario a quello del Giro. Per chi va verso sud, e quindi verso Ferrara, dunque, Statale 16 sbarrata già dalle 11.30.

Nell’altro senso di marcia, lo stesso della tappa, la chiusura scatterà invece tre quarti d’ora dopo, poco dopo mezzogiorno. Il divieto di circolazione resterà in vigore fino ad un quarto d’ora il passaggio dell’ultimo corridore e del veicolo di fine corsa: presumibilmente, dunque, le strade riapriranno tra le 13.20 (a Santa Maria) e le 14 circa (a Rovigo e Mardimago).

Il divieto di circolazione riguarderà, nel territorio di Occhiobello, la Statale 16 e va Carducci, la strada che sbocca proprio sull’Adriatica, subito ai piedi del ponte del Po a Santa Maria. A Canaro, Polesella, Bosaro e Arquà il divieto riguarderà soltanto la Statale.

A Rovigo, chiusura per la Statale, la tangenziale Est, la diramazione della 443 che passa davanti al nuovo carcere e lungo il Ceresolo, e via dei Mille, dall’incrocio con la diramazione stessa al confine con San Martino. A San Martino, chiusura per la Provinciale 3: via Saline e via Chiaroni, oltre alla laterale via Penisola. Chiuso al traffico anche il tratto terminale della Transpolesana, in direzione Rovigo.

Saranno comunque consentiti gli attraversamenti della Statale, così come il passaggio dei mezzi di soccorso, vista - soprattutto - la presenza dell’ospedale civile nella zona toccata dal Giro. Per raggiungere il nosocomio, da Rovigo città, sarà comunque possibile superare la tangenziale con il sottopasso di via Fermi e da qui proseguire per Buso per poi tornare indietro su via Porta Mare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl