you reporter

PORTO TOLLE

Il progetto: “Le frazioni in un sistema di rete”

La lista civica ha incontrato l’associazione Luce sul Mare: “La nostra attenzione al sociale”

Il progetto: “Le frazioni in un sistema di rete”

Frazioni in rete e formazione dei giovani verso il lavoro, superare le barriere architettoniche e sostenere le associazioni impegnate nella solidarietà. Il sindaco Claudio Bellan e la nuova squadra “Civica Porto Tolle per Bellan sindaco” proseguono gli incontri nel territorio per continuare il rinnovamento iniziato nel 2013.

Il confronto con l’associazione “Luce sul Mare” ha confermato, tra le linee guida della civica per Bellan, la forte attenzione al volontariato e alle persone diversamente abili, non solo per l’accessibilità degli spazi pubblici, ma anche con iniziative come il progetto “Dopo di noi”, per essere vicini ai disabili gravi in età adulta quando la rete di genitori e congiunti viene meno. “L’incontro con i volontari di ‘Luce sul Mare’ - si dice in una nota - ha anche ribadito l’impegno di questa amministrazione comunale ad attuare un coordinamento delle iniziative sociali attraverso l’attivazione della consulta del volontariato, rispettando l’identità di ogni associazione”.

Il sindaco Bellan “è determinato a proseguire anche la collaborazione con il Consorzio per lo sviluppo del Polesine nei progetti di pubblica utilità e cittadinanza attiva per l’inserimento lavorativo, previsti dal fondo di solidarietà che ha come maggior finanziatore la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo”.

All’assemblea pubblica nella frazione di Tolle, invece, è stata presentata la sintesi del programma amministrativo per i prossimi 5 anni, e quella dell’azione di risanamento del bilancio comunale, insieme agli investimenti realizzati nel mandato in corso. “La situazione amministrativa e finanziaria in cui abbiamo trovato il Comune nel 2013 - ha spiegato il candidato Claudio Bellan - non avrebbe consentito di fare nessun investimento senza ridurre drasticamente il debito, e risolvere contenziosi come quelli sui tributi comunali con Enel. Così, prima abbiamo messo in ordine e in sicurezza i conti del bilancio comunale, dimezzando il debito che pesava su ogni cittadino di Porto Tolle, e poi abbiamo potuto programmare investimenti per oltre 26 milioni di euro in questi primi 5 anni di mandato, senza accendere nuovi mutui e con un impegno che nessuno prima era riuscito a realizzare”.

“Ora l’obiettivo è valorizzare le specificità di ogni frazione all’interno di un sistema di rete del territorio, per completare il lavoro avviato e aumentare la qualità della vita generale, per i residenti e i turisti - ha continuato Bellan - Innovare le offerte del territorio, formazione, alternanza scuola-lavoro e politiche di partecipazione e cittadinanza saranno i passi da compiere nel presente dei giovani”.

Infine: “Continueranno gli investimenti per famiglie e persone, nelle scuole, in cultura e sport per crescere insieme, e in opere e infrastrutture richieste dalle attività produttive per far crescere il territorio”, ha concluso il sindaco Bellan.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl