you reporter

Il personaggio

Siro, il ritrattista dei dottori

Disegnava assegni, ma la sua vera specialità sono da sempre le caricature. Ha eseguito oltre 850 ritratti. E tutti i laureati si affidano a lui.

Siro, il ritrattista dei dottori

Non esiste nessun lendinarese che non conosce Paolo Siro Rossi: anzi, sono rimasti ormai in pochi quelli a non essere stati ritratti da lui. Paolo, conosciuto più con il nome di Siro, compie 60 anni a giugno e dopo aver lavorato per anni come grafico in una tipografia, si sta godendo la meritata pensione.

Mi occupavo di disegnare i fondini per gli assegni - racconta lo stesso Rossi - mi occupavo in pratica di carte valori, un lavoro molto serio. Ad un certo punto ho deciso di dare un tocco goliardico a questa mia professione e, unendo l’esperienza manuale al lavoro con il computer, ho iniziato a fare caricature e proprio qualche giorno fa ho festeggiato i 36 anni dal mio primo cartellone di laurea”.

Da allora, Paolo di cartelloni ne ha fatti più di un centinaio. Ma la particolarità delle caricature e dei disegni di Siro sta nel fatto che li realizza utilizzando il mouse del computer dandogli un tocco del tutto particolare. “Per fare una caricatura mi servono circa due o tre ore e ad oggi ho realizzato circa 850 caricature, tanto che sto addirittura pensando di fare un libro. E’ bello perché si possono rappresentare cose che nella realtà non si possono fare. Ne ho realizzate alcune anche con composizioni improponibili ed emozionanti - continua Siro - disegnando, ad esempio, nipoti assieme ai nonni che non ci sono più”.

Estremamente suggestivi anche i numerosi disegni a china con i quali ha rappresentato molti scorci della sua Lendinara che lo stesso Paolo ha esposto assieme alle caricature in alcune mostre organizzate nel suo paese e che hanno avuto un enorme successo di visitatori, tanto che molti di loro gli hanno chiesto di essere rappresentato nelle prossime caricature.

Siro ha stampato anche tre libri sui quali ha raccolto proverbi e modi di dire in dialetto veneto, tradotti in italiano. “Sono tre vademecum tascabili dove i proverbi veneti sono tradotti in italiano e accompagnati da una vignetta - spiega ancora Rossi - uno di questi ha anche la traduzione ridicola in inglese”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl