you reporter

Il personaggio

Scrivere, un gioco da ragazzi

Filippo Rosito a soli 10 anni pubblica la sua raccolta di racconti per ragazzi. Ha iniziato a mettere nero su bianco le sue storie già a 6 anni, e oggi lo fa... per solidarietà.

Scrivere, un gioco da ragazzi

Nessuno meglio di un bambino conosce i gusti letterari dei suoi coetanei. La favola, è proprio il caso di dirlo, che vi raccontiamo oggi, ha come protagonista un giovane scrittore, che all’età di sei anni ha iniziato a scrivere storielle che oggi, che di anni ne ha dieci, possono leggere e incantare molti suoi coetanei.

Filippo Rosito, dopo aver imparato a scrivere, ha cominciato a mettere nero su bianco i suoi pensierini, come fanno tutti i piccoli studenti di prima elementare, ma in pochissimo tempo ha iniziato a scrivere piccoli racconti di avventura, fantascienza e, anche d’amore.

Il papà Alberto, un po’ per affetto e un po’ per averne un ricordo con il passare degli anni, ha iniziato a raccogliere questi pensierini e questi racconti che aumentavano e diventavano sempre più interessanti giorno dopo giorno.

La passione del piccolo Filippo per la scrittura non si è mai fermata, anzi: giorno dopo giorno aumentava a tal punto che qualche anno fa papà Alberto assieme a mamma Manuela, non prima di aver ricevuto l’ok del giovane scrittore, hanno deciso di inserirli tutti in un sito internet che oggi è molto visitato.

Ma la svolta è avvenuta lo scorso anno, quando parlando con un amico giornalista, Alberto ha deciso di realizzare un piccolo libro, decidendo di destinare tutte le entrate alla beneficenza.

L’intero ricavato della vendita del libro serve infatti a sostenere Down Dadi, una cooperativa che lavora a stretto contatto con persone con disabilità intellettiva, operando nel segno del diritto ad una vita integrata fatta di tutte quelle relazioni civili, sociali ed affettive che costituiscono di fatto il nucleo portante nella vita delle persone.

Un gesto davvero nobile, quello di Filippo e della sua famiglia che con il libro “Racconti di un bambino” ha deciso di sostenere questa davvero nobile causa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl