you reporter

Frassinelle

Il velox c’è, la pattuglia non si vede

Via Romana, i vigili attivano il velobox ma si nascondono dietro l’angolo di una casa. E' protesta.

Il velox c’è, la pattuglia non si vede

Nascosti dietro l’angolo di una casa abbandonata. Ma con gli occhi (elettronici) ben puntati sulla strada. Volobox con sorpresa, ieri mattina, a Frassinelle Polesine. Dove più di qualcuno ha storto il naso per le modalità con cui il comando dei vigili urbani di Polesella, che ha competenza anche sul territorio comunale di Frassinelle, ha deciso di mettere in funzione uno dei velobox di via Romana, il lungo stradone che collega il paese con la frazione di Chiesa.

Si tratta di un lungo rettilineo, dove vige il limite dei 70 chilometri orari. Da un paio d’anni, qui, sono arrivati i velobox: le “famigerate” scatole arancioni che possono contenere l’apparecchio per la misurazione della velocità, che il comando della polizia locale associata del Medio Polesine, con sede a Polesella, ha disseminato a decine nei tanti comuni della zona su cui ha competenza.

Per essere attivati, però, i velobox hanno bisogno dell’apparecchio mobile al suo interno. E l’apparecchio mobile prevede, com’è noto, la presenza della pattuglia dei vigili urbani nelle vicinanze. Pattuglia che dovrebbe essere segnalata, e ben visibile a chi arriva dalla strada. 

Eppure, la pattuglia ieri mattina era invisibile a chi proveniva da Chiesa e procedeva verso Frassinelle. Perché sistemata proprio dietro l’angolo della casa che fa angolo con via Viazza, una stradina sterrata che corre lungo un canale di scolo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl