you reporter

Molise

Castelpetroso, un luogo di fede e di mistero

Un borgo caratteristico, che grazie all’atmosfera di spiritualità in cui è immerso, attira pellegrini e turisti

Castelpetroso

Una chiesa tutta guglie e pinnacoli inerpicata sulla roccia e ai suoi piedi i paesini dell’entroterra molisano, stretti l’uno all’altro come a cercare protezione. Stiamo parlando di Castelpetroso, uno dei luoghi simbolo della piccola regione meridionale.

Il santuario, grande, maestoso e a cui fanno da cornice le montagne ricoperte di boschi, fu costruito a partire dal 1888 e dedicato alla Vergine Addolorata, la stessa che apparve, secondo le credenze, a due pastorelle del posto di ritorno da una giornata di faticoso lavoro nei campi.

Era quasi notte e il cielo era solcato dai fulmini quando le due giovani videro fra le rocce una luce abbagliante e decisero di avvicinarsi: a quel punto distinsero nitidamente la figura della Madonna che reggeva tra le braccia il corpo sanguinante del figlio.

L’apparizione fece discutere a lungo i paesi circostanti. Gli abitanti, inizialmente scettici, dopo alcuni eventi miracolosi come la comparsa di una fonte d’acqua capace di guarire la tubercolosi, si convinsero a erigere un santuario in stile neogotico.

Ottantacinque anni dopo la posa della prima pietra, ci fu l’inaugurazione della chiesa, sospesa - come del resto tutta la storia di questo luogo - tra realtà e mistero. La tradizione racconta infatti che quel giorno un giovane precipitò dalla rupe senza ferirsi; mentre un altro ragazzo, a cui sarebbe caduta in testa una grossa pietra, non si accorse neppure dell’incidente.

Un luogo particolare, insomma, che grazie all’atmosfera di spiritualità in cui è immerso, continua ad attirare non soltanto folle di pellegrini, ma anche molti turisti desiderosi di entrare in contatto con i misteri della tradizione molisana.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl