you reporter

La storia

La commovente lettera di Giuditta: "La mani di Queen a sostegno del Vajont"

La lettera di Giuditta, una bimba di 10 anni di Casale di Scodosia, commuove il governatore Zaia e l'assessore Corazzari: "La tua idea mi riempie di gioia"

La commovente lettera di Giuditta: "La mani di Queen a sostegno del Vajont"

Avete presente la mani di Queen, la grande installazione che per mesi è stata protagonista in Canal Grande, a Venezia, e per la quale ora si cerca una collocazione definitiva?

Sono tante le città che le vorrebbero, sapendo bene che diventerebbero ben presto un simbolo.

Ecco, a scompaginare il dibattito e dare l'idea forse definitiva è stata una bimba di 10 anni, di Casale di Scodosia, nella bassa padovana, che ha scritto una lettera al governatore Luca Zaia e all'assessore alla cultura. Cristiano Corazzari.

L’idea di Giuditta è semplice e al tempo stesso toccante. "Ho visto al telegiornale le mani giganti dell’artista Lorenzo Quinn, appoggiate a un palazzo di Venezia e ho sentito che hanno bisogno di una nuova collocazione... A me sarebbe venuta questa idea: con la mia famiglia sono andata a visitare la diga del Vajont e, una volta lì mi sono immaginata quanta paura devono aver avuto gli abitanti di quei paesi durante il disastro. Ho pensato di appoggiare le mani giganti alla diga per renderli più sereni. Che ne pensate?".  

Luca Zaia, colpito dalla lettera, l'ha pubblicata sulla propria pagina Facebook: "Come rispondere a una ragazzina di soli 10 anni che in poche righe è riuscita a trasmettere tutto l’amore che nutre per il nostro adorato Veneto? Carissima Giuditta, è davvero bello leggere la tua proposta... dimostri una grande maturità e una solidarietà altrettanto profonda, che già ti spingono a pensare e riflettere su come aiutare il prossimo. Il sincero interesse che hai dimostrato nei confronti di quelle comunità che, 55 anni fa, ebbero a patire sofferenze così grandi è una cosa che, cara Giuditta, riempie di gioia e di commozione. Ti ringrazio di cuore per le tue considerazioni, che saranno fonte di riflessioni, e ti saluto con affetto".

E l'assessore Corazzari ha fatto altrettanto: "Grazie Giuditta per queste considerazioni che teniamo sicuramente in considerazione. Mani giganti e, direi anche, un cuore gigante. Il tuo".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl