you reporter

LA SAGRA

E’ grande festa a Villa D’Adige

Nella frazione serate all’insegna del buon cibo, del divertimento, della musica e della cultura

E’ grande festa a Villa D’Adige

Tutto è pronto per il consueto annuale appuntamento con la Sagra di San Costanzo di Villa D’Adige. I festeggiamenti inizieranno stasera alle 21 in Piazza San Costanzo alla presenza del sindaco Giovanni Rossi e dell’intera giunta comunale, dove a farla da padrone sarà un ricco stand gastronomico con specialità a base di risotto alla veneta, porchetta paesana, fritto misto e carne alla brace.

Chi vorrà potrà contribuire alla messa a norma antisismica della scuola dell’infanzia di Villa D’Adige partecipando alla pesca di beneficenza permanente i cui ricavi verranno devoluti a favore di tale iniziativa. Ogni istante della serata sarà accompagnato dai balli e dalla musica dell’orchestra Savio Group. Attorno all’area verrà allestito anche un Luna Park per divertire i più giovani mentre, all’interno della Chiesa della Natività di Maria, sorgerà un’esposizione di documenti inediti e reliquie che ripercorrerà la storia di San Costanzo.

Da pochi giorni il parroco Michele De Rossi ha commissionato una serie di ricerche, volte a delineare i contorni della storia relativa al Santo, condotte dall’istituto pontificio di archeologia paleocristiana di Roma. Stasera il Sindaco, al primo piano del nuovo centro giovanile della frazione, inaugurerà 3 mostre culturali che resteranno aperte al pubblico fino al 3 luglio.

La prima si chiama “Vecchie Case Rurali” ed è un’esposizione di fotografie storiche curata da Claudio Vallarini e Remo Agnoletto. La seconda è una mostra antologica del pittore Vinicio Ferrigato che si intitola “Gocce d’Acquerello”. La terza esposizione è un punto di lettura curato dal Comitato Biblioteca di Badia e basato sulla filosofia del book-crossing, progetto che prevede lo scambio gratuito di libri anche in maniera permanente.

I tre eventi si svilupperanno partendo da un filo conduttore che proietta verso la maratona di lettura “Il Veneto legge” di settembre: il paesaggio. La Fiera, che terminerà il 3 luglio, sarà un banco di prova importante per Michele De Rossi (il sacerdote che nell'ottobre dello scorso anno è stato chiamato a sostituire Gianfranco Milanese, a Villa d’Adige da quasi 20 anni) e per l’intera comunità villabonese che, dopo la vittoria di Rossi alle amministrative, vuole riacquistare il ruolo di frazione di riferimento per Badia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl