you reporter

Badia Polesine

Una farmacia arriva a Villa D’Adige

Ci saranno cinque mesi di tempo ai farmacisti per poterla aprire. Stanno cercando il locale adeguato

Una farmacia arriva a Villa D’Adige

Anche la frazione di Villa d’Adige sarà presto dotata di una propria farmacia. E’ questa una delle novità annunciate dal sindaco Giovanni Rossi in consiglio comunale, durante la seduta dello scorso venerdì. Una bella notizia per i numerosi abitanti della frazione, che saranno presto forniti di un servizio più che mai utile. Inoltre, l’avviamento della nuova attività va ad aggiungersi alla riapertura dell’ambulatorio di Villa d’Adige, avvenuta solo alcuni mesi fa. “Alcuni giorni fa si sono presentati dal sottoscritto i due farmacisti che si sono resi disponibili all’apertura della farmacia di Villa d’Adige - ha comunicato in apertura il sindaco Rossi - ricordo che, essendo Badia un paese superiore ai 10mila abitanti, si ha la possibilità di avere un’ulteriore farmacia”.

Quella della frazione più popolata sarà quindi la terza farmacia presente nel territorio comunale, che andrà ad aggiungersi alle due attive nel capoluogo. Infatti, da regolamento, è possibile avviare una farmacia ogni 3.300 abitanti. L’arrivo nella frazione del nuovo servizio non dovrebbe comunque farsi attendere: “Dalla data di nomina della settimana scorsa, i due farmacisti avranno cinque mesi di tempo per aprire la farmacia, per cui sono già alla ricerca dei locali idonei per aprire questo esercizio”.

Non sono mancati i collegamenti alla recente riapertura dell’ambulatorio, che nel complesso porteranno ad un miglioramento dei servizi messi a disposizione nella frazione: “Devo dire che è una notizia assolutamente positiva: con la precedente amministrazione c’è stata la volontà di aprire l’ambulatorio medico a Villa d’Adige, e ora con la farmacia si chiude un cerchio, diamo un servizio importante alla comunità della frazione e ci auguriamo che con l’arrivo della farmacia altri medici possano andare a dare servizio presso l’ambulatorio medico di Villa d’Adige”.

Seguendo il tema dei servizi sanitari, il sindaco non ha mancato di dare alcuni aggiornamenti riguardo alla questione sul futuro del Punto sanità di riviera Miani: “Dopo il sopralluogo che c’è stato poche settimane fa, è iniziato il percorso di riqualificazione sia strutturale, ma anche organizzativo del Punto sanità – ha fatto sapere il primo cittadino – avrà come prima fase la realizzazione di un progetto che verrà sottoposto all’amministrazione e da questo, mi auguro, ne nascerà la medicina di gruppo ed altri servizi. Saranno invece trasferiti a Trecenta tutti i servizi legati al settore psichiatrico”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl