you reporter

Ficarolo

“Colonia felina, la situazione si sta normalizzando”

Il caso della cinquantina di gatti che vivono e si riproducono nel cortile della casa di riposo. Il sindaco Pigaiani: “Molti già catturati e sterilizzati”. Lisa Costa: “Inserito il microchip”

“Colonia felina, la situazione si sta normalizzando”

Dopo l’articolo uscito ieri sulla presenza di una colonia felina alla casa di riposo di Ficarolo, è il sindaco Pigaiani a fare il punto della situazione.

“Nell’ultimo consiglio comunale avevo pubblicamente ringraziato il consigliere con delega all’ambiente, Lisa Costa, per essersi interessata al discorso delle colonie feline sul territorio comunale, citando proprio quelle presenti alla ‘Residence’ e agli Istituti Polesani - spiega il sindaco Fabiano Pigaiani - Quando siamo venuti a conoscenza della cosa, ci siamo attivati immediatamente, ottenendo dalla proprietà il permesso di far entrare alcuni volontari per cercare di intervenire e limitare il fenomeno. La collaborazione è stata totale e sono stati fatti passi importanti - continua il primo cittadino - Sono stati catturati e sterilizzati parecchi gatti e la cosa si sta pian piano normalizzando”. “A tal proposito - spiega ancora Pigaiani - invito chi si è preoccupato di segnalare la cosa, anche se in ritardo, a collaborare con i volontari che stanno operando sul posto per cercare di mettere fine a questa situazione. L’amministrazione comunale - conclude il sindaco - spende circa 4mila euro all’anno per la cattura, la sterilizzazione e il mantenimento di cani e gatti randagi”.

Secondo la segnalazione arrivata in redazione nei giorni scorsi, nel cortile della struttura “La Residence”, confinante con gli Istituti Polesani di Ficarolo, vivrebbero da alcuni mesi una cinquantina di gatti che continuano a riprodursi, vivendo in condizioni disagiate. Sulla questione interviene anche Lisa Costa, consigliere comunale con delega all’ambiente e grande amante degli animali. “Ho personalmente ottenuto il permesso dalla proprietà per entrare nelle due strutture e catturare i gatti per poi sterilizzarli - spiega la consigliere - con dei volontari abbiamo posizionato alcune gabbie da cattura e abbiamo preso, sterilizzato e inserito il microchip ad una quindicina di gatti - continua Costa - oltre ad aver catturato e fatto adottare alcuni cuccioli nati da poco. La collaborazione da parte della struttura è stata grande - conclude - è chiaro che la colonia esiste e che ci vorrà tempo prima di riuscire a riportare la situazione alla normalità, ma stiamo lavorando in questa direzione nel rispetto degli ospiti delle strutture e dei gatti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl