you reporter

Il progetto

Il nuovo traghetto opportunità per i turisti

Al taglio del nastro il vicesindaco Mancin, gli assessori Mantovan e Frasson

Il nuovo traghetto opportunità per i turisti

Da questi giorni Porto Viro e Rosolina sono più vicine. Ha infatti preso il via il progetto di collegamento acqueo tra i territori comunali delle due cittadine deltine: un nuovo servizio, informalmente chiamato traghetto, è disponibile da giovedì pomeriggio sul Po di Levante, il corso d’acqua che segna il confine tra i due comuni entrambi contornati da valli, lagune e dal mare Adriatico.


Un paesaggio comune quindi, e di grande valore e impatto per i molti turisti che decidono di visitare il Delta del Po soprattutto nel periodo estivo.

Molti dei visitatori scelgono un tipo di “approccio” lento, per il quale la bicicletta è l’ideale, e fino a ieri era quasi invalidante la mancanza di un collegamento tra la sponda di Porto Levante e quella di Albarella, per completare un circuito suggestivo come quello che si snoda tra le valli da pesca, ma anche semplicemente per passare dall’altra parte senza dover immettersi nella più trafficata (e di conseguenza molto più pericolosa) statale Romea.

Una novità quindi che oltre ad andare a favore della sicurezza permette un risparmio di tempo e di chilometri da percorrere.


Per questo, grande soddisfazione è stata espressa da entrambe le amministrazione comunali coinvolte nel progetto. A testarlo per primi, nel pomeriggio, sono stati proprio gli amministratori dei due comuni: Valeria Mantovan e Doriano Mancin rispettivamente assessore al turismo e vicesindaco di Porto Viro, e Anna Frasson assessore alla cultura di Rosolina.

Sulla "Voce" di sabato 14 luglio l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl