you reporter

Rovigo

Uno scivolone fra sedie e tavolini

Il comune prima annuncia la norma sul rientro serale, poi la corregge. Continuano controlli e multe

Uno scivolone fra sedie e tavolini

Mercoledì prossimo se ne parlerà in consiglio comunale. L’aula di palazzo Nodari discuterà di quello che da giorni stanno discutendo baristi e gestori dei locali, ossia il regolamento di polizia urbana che contiene anche le norme per i plateatici dei bar, fra queste quella relativa all’obbligo di riportare dentro i locali, a fine giornata, sedie e tavolini. Disposizione annunciata dal Comune, e poi meglio specificata vista l’assurdità della stessa.

In realtà il Comune di Rovigo ha rischiato il pasticcio vero e proprio, evitato con una correzione in corsa della norma che sarà discussa in consiglio comunale. Al momento della presentazione, infatti, era stato semplicemente spiegato che “dopo la chiusura del locale le sedie e i tavoli che siano collocati all’esterno, dovranno essere portati all’interno”. Una regola in grado di far infuriare tutti gli esercenti dei locali per le difficoltà logistiche, e di costi, che una simile norma implicherebbe “Perché mai? - si chiedevano i baristi - dobbiamo pagare un’occupazione di suolo pubblico permanente se poi ogni sera dobbiamo lavorare ore per riportare nei locali sedie e tavolini?” Già il giorno dopo, però, vigili urbani ed esponenti della maggioranza si sono affrettati a spiegare che la norma vale solo per quei locali non in possesso di autorizzazioni permanenti al plateatico. Oppure in caso di permessi straordinari per determinati eventi. Allarme rientrato, quindi, anche se la confusione e il caos a quel punto era già stati innescati.

Difficile dire se la norma era stata davvero prevista così, e poi riveduta e corretta dopo che ci si era resi conto dello scivolone. Oppure se sia stata semplicemente spiegata male, con superficialità e inavvedutezza.

Di certo l’argomento sarà al centro di polemiche e dibattito al consiglio, anche perché la minoranza sostiene che la norma era stata disegnata male fin dall’inizio.

Son o andati avanti per giorni, inoltre, i controlli e le verifiche da parte dei vigili urbani nei confronti di bar e locali pubblici, culminati con alcune multe appioppate ad altrettanti gestori non in regola con la normativa sui plateatici. Verifiche dirette anche a far osservare ai bar anche la regola della distanza di un metro e mezzo di sedie e tavolini dalla parete esterna del locale. Regola che per lungo tempo nessuno si è preoccupato di far osservare. I controlli hanno toccato, per l’ennesima volta, anche la movida, coi gli agenti della polizia locale che sono piombati in piazza Garibaldi, giovedì sera, per accertare che le regole su eventi e manifestazioni (orari per musica, paletti vari) fossero rispettate.

E più di qualcuno si è chiesto come mai ad ogni giovedì sera scattano i controlli nei confronti dell’evento che porta in centro centinaia di giovedì. Come se ci fosse un avversione di fondo nei confronti di manifestazioni di successo. La domanda successiva, poi, è ancora più interessante: ma se ci si lamenta sempre della scarsità di vigili urbani, sottolineando che non si possono organizzare turni serali, come mai al giovedì sera queste pattuglie ci sono? Le risorse quindi ci sono o non ci sono? Quesiti destinati a risuonare ancora nelle notti estive.

Ma la battaglia sul regolamento di polizia urbana, riguarderà anche altri aspetti della normativa. Ad esempio quella sul divieto di far uscire dai bar bevande in bottiglie di vetro. Oppure gli aspetti legati al decoro urbano: divieto di girare per strada a torso nudo, di sdraiarsi su piazze e monumenti, sotto portici e su panchine; divieto di collocare o affiggere avvisi o manifesti su beni pubblici. E ancora il divieto di campeggio e accattonaggio, di accostare a bordo strada per contrattare prestazioni sessuali a pagamento. Insomma tanti punti condivisibili ma anche alcuni su cui fare chiarezza.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl