you reporter

Motori

Federico Simoni campione di rally

L’ex vicesindaco di Adria trionfa al 15° “Città di Scorzè”, come navigatore di Carlo Cioni. Grande soddisfazione: “Un primo posto inaspettato in una classe molto competitiva”.

Federico Simoni campione di rally

“Un primo posto inaspettato”. Così Federico Simoni sulla sua pagina Facebook per commentare il piazzamento sul gradino più alto del podio in una importante manifestazione rallystica, il Città di Scorzè, valida per il campionato regionale Aci Sport-Trofeo Italia Clio R3C e R3T - Trofeo Italia Twingo R1 e R2.

Simoni, ha corso con una Peugeot 207 Super 2000 con 315 cv, quattro ruote motrici, della Colombi Racing Team “davvero super”, come lui stesso l’ha definita a fine gara.

In una giornata in cui il caldo si è fatto sentire e il termometro sfiorava i 40 gradi, Simoni e il collega pilota Carlo Cioni, hanno avuto la meglio su 93 equipaggi partecipanti, percorrendo abilmente tutti i 65 chilometri di Prove Speciali inedite su fondo asfaltato tra cui Shakedown, Super Speciale nella ex base missilistica e Prove in diurna per un intenso weekend di gara.

Tutto è iniziato venerdì con l'arrivo degli equipaggi e la festa in piazza a Scorzè, per poi proseguire sabato con le verifiche sportive, tecniche, lo Shakedown e le prime Speciali. Per poi concludere il weekend domenica con le ultime speciali e la festa del podio.

Molti i complimenti ricevuti dall’ex vicesindaco di Adria e vice coordinatore di Forza Italia, che sulla sua pagina Facebook è stato subissato di messaggi di amici e conoscenti che si sono congratulati con lui senza distinzione di partito, almeno per questa volta tutti d’accordo nel dire che, come navigatore, in pochi riescono a stargli davanti.

“Perché, prima di tutto, con le passioni ci si deve sempre e solo divertire!!!”, ha scritto Simoni su facebook, gustandosi questa meritata vittoria.

“Avremmo dovuto correre come sempre con una Clio, ma non era pronta e a disposizione c’era solo quella - racconta lo stesso Simoni - nonostante fosse la prima volta che la usavamo, siamo riusciti ad ottenere un risultato fantastico divertendoci”.

“Pur essendo una classe difficile e molto competitiva abbiamo trovato negli avversari una vera sportività e questo ha trasformato la competizione in un rally bello e divertente - conclude l’adriese - le condizioni non erano delle migliori tanto che in macchina la temperatura si aggirava attorno ai 65 gradi, ma un po’ per la fortuna è un po' per la bravura di Carlo siamo riusciti ad ottenere un ottimo risultato”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl