you reporter

Rugby Top 12

Una nazionale per i Bersaglieri

Sabato si gioca il match contro la Polonia per la prima da coach di Umberto Casellato

Una nazionale per i Bersaglieri

Dopo l’ufficialità della nomina del nuovo allenatore Umberto Casellato, per la Femi Cz Rugby Rovigo Delta è già il momento di ritornare in campo, anche se solo per dei test amichevoli.

E il primo appuntamento sarà sabato, contro la nazionale polacca che nella giornata di oggi si presenterà in comune a Rovigo, ricevuta dall'amministrazione comunale, in particolare dal vicesindaco ed assessore allo sport Andrea Bimbatti.

La Polonia è una nazionale di rugby non molto conosciuta, per questo quello di sabato alle 19.30 sarà un match importante anche in questa ottica, per scoprire questa formazione.

Il bersagliere Filippo Cadorini parla di questi giorni di allenamento: “Anche questa settimana abbiamo fatto diverso lavoro sia tecnico, sia di preparazione atletica per arrivare a sabato nel migliore dei modi”. E continua: “I nuovi adesso devono un attimo capire come cambierà la modalità di gioco visto il cambio di coach, ma è solo una questione di giorni e niente più, per cui per sabato avremo abbastanza le idee chiare. Io mi sento bene e sono pronto al campionato che ci aspetta, in quanto sappiamo di essere una delle favorite per i play off e lo dobbiamo assolutamente dimostrare”.

“Sicuramente - aggiunge il giocatore - non sappiamo come si comporterà la Polonia, in quanto non abbiamo mai giocato contro di loro. Per questo, credo che guarderemo qualche video, in modo da poter capire come si comporterà in campo e quali saranno i suoi schemi di gioco, in modo tale da provare a prevederli”.

Insomma, quella di sabato è una partita che si preannuncia interessante nel pieno della preparazione dei giocatori di Umberto Casellato che, appena subentrato a Joe McDonnell, vuole mettere subito la sua impronta di tecnico d’esperienza in questa squadra, cercando di plasmarla come meglio potrà per arrivare ad ottenere il miglior risultato possibile nel prossimo campionato di Top 12.

Tante sono le incognite, ma è indiscutibile la qualità dei nuovi arrivi e quella di coloro che sono rimasti a vestire la maglia del Rovigo.

Dopo l’amichevole contro la Polonia, si continuerà a lavorare in vista di un’altra partita di lusso contro le Fiamme Oro, il 24 agosto alle 19, squadra che cercherà di continuare il percorso fatto lo scorso anno con il coach Gianluca Guidi, che fino ad ora ha fatto un ottimo lavoro di rafforzamento.

Quindi, il torneo di Badia del primo di settembre sarà un piccolo assaggio contro ogni squadra che parteciperà, in quanto sarà difficile capire in soli 20 minuti quali sono le vere potenzialità di ogni formazione.

Infine, nel triangolare contro Noceto e Valsugana sarà un altro test importante prima dell’inizio del campionato, che sarà in casa contro la Lazio, che chiaramente non verrà a Rovigo per fare brutta figura, ma per mettere subito in difficoltà la formazione di casa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl