you reporter

Rifiuti

Boara, riparte il compostaggio

La ditta altoatesina Fri-El Aprilia ha chiesto la voltura dell’Autorizzazione integrata ambientale di Nuova Amit in liquidazione

Boara, riparte il compostaggio

La Nuova Amit ha ceduto il ramo d’azienda relativo all’impianto di compostaggio di via Curtatone a Boara Polesine a una nuova ditta, la Fri-El Aprilia srl. E presto l’impianto ricomincerà a funzionare. La Fri-El Aprilia è una società che ha sede a Bolzano che opera nel settore del trattamento e smaltimento di rifiuti non pericolosi e della produzione di compost.

La Nuova Amit in liquidazione ha presentato domanda di concordato con riserva a inizio anno e a fine maggio è stato dichiarato dal giudice. Nell’ambito delle operazioni relative al concordato, l’azienda con sede a Venezia ma che gestiva l’impianto di compostaggio di via Curtatone a Boara Polesine, ha ceduto questo ramo all’azienda altoatesina. Quest’ultima ha iniziato le richieste di voltura dei permessi, a partire dall’Autorizzazione integrata ambientale, richiesta appunto lo scorso 12 luglio alla provincia di Rovigo, per utilizzare l’impianto di recupero di frazioni organiche selezionate per la produzione di compost e condizionamento fanghi per lo spandimento in agricoltura.

Nel frattempo un’ordinanza della Polizia locale di Rovigo permetterà ai mezzi della Fri-El Aprilia di raggiungere l’impianto di via Curtatone. Si tratta di una autorizzazione al transito per i veicoli di massa superiore alle 3,5 tonnellate. In entrata dalla tangenziale est, l’ingresso lungo la nuova bretella, uscita su via dei Mille a sinistra con direzione Mardimago, quindi via Aspromonte e via Curtatone. In uscita lo stesso percorso al contrario prendendo direzione Sarzano. Ripartirà così l’impianto di Boara, che tanto aveva fatto discutere negli anni, soprattutto per gli odori. Lo scorso febbraio, poi, un incendio che aveva riportato all’attenzione degli amministratori e dirigenti provinciali l’azienda, e l’impianto che doveva essere svuotato dai fanghi presenti. Adesso tutto sembra essersi concluso in modo positivo, con la società da Bolzano che ha rilevato il ramo d’azienda e che presto riporterà in funzione il sito di compostaggio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl