you reporter

Calcio

Castelbaldo Masi alla riscossa

Rinforzi in tutti i reparti e il ritorno in panchina del timoniere Luca Albieri

Castelbaldo Masi alla riscossa

Mercoledì 1 agosto è iniziata la preparazione del Castelbaldo Masi, che sarà ai nastri di partenza, per il secondo anno consecutivo, in Promozione. Agli ordini di mister Luca Albieri, si sono presentati a Masi alla consueta preparazione estiva ben 27 giocatori, con la presenza di molti volti nuovi.

Tra i pali ecco Federico Da Vià, proveniente dal Caldiero Terme (Eccellenza), una garanzia che verrà affiancata dai promettenti Benetti e Facciolo. Perno centrale della difesa l’inossidabile classe ‘80 Simone Dal Degan, proveniente dalla Provese, ma che a Rovigo viene ricordato ancora per gli anni d’oro in Serie C2.

Sarà affiancato dal confermato Luca Vallese, altra garanzia, oltre al ritorno dell’esperto Michele Visini. Il resto del reparto vedrà impegnati giovani di sicuro avvenire, come il 99’ Crema (riscattato dal Legnago) e i giovani Juniores, ma che hanno già assaporato la prima squadra lo scorso anno, quali Santacaterina, Donegà, Pinato, oltre alle new entry Bonin (prestito dal Chievo) e Cappellini (arrivato dalla Villanovese).

A centrocampo appare la stella Deinite (ex Piovese), che di campi importanti ne ha calcati parecchi dalla C in giù. Verrà affiancato da un altro top player per i dilettanti, Loris Giordani (ex Pozzonovo), dai confermati Migliorini e Trovò, che tanto bene hanno fatto lo scorso anno. Anche in questo reparto, spicca il classe 2001 Leonardo Fusco, oltre agli acquisti di Luca Giordani (‘99) dal Pozzonovo e Rossati, classe 2000 dall'Este. Promosso infine dalla Juniores il promettente ‘99 Giacomo Poli.

Infine l'attacco, sulla carta stellare, che vede l'approdo alla corte del presidente Ottoboni (che ha seguito personalmente la campagna acquisti), del bomber Enrico Bortolotto, che di gol in Eccellenza ne ha sempre fatti, del confermato Alex Montagnani (richiesto da categorie superiori), del bomber ritrovato Bojan Djordjevic proveniente dal Torre, del talentuoso ‘98 Roberto Lombardo, ex Piovese in Eccellenza. Non potevano mancare due giovani quali l’estroso Klinsi, classe 2000 dall'Este, e il funambolico Chakir.

Insomma, come dice Ottoboni “squadra costruita per divertire ed arrivare almeno ai play off, poi se saremo in primavera là davanti, proveremo a giocarcela fino in fondo”. Il tecnico Luca Albieri predica calma e il suo motto è “lavoro, lavoro, lavoro” sul campo ben s’intende.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl