you reporter

Porto Viro

Torneo delle Cinture, caso politico

L’esibizione di judo spostata a Jesolo, Gennari attacca la giunta.

Torneo delle Cinture, caso politico

Nel corso dell’ultimo consiglio comunale il consigliere di minoranza Geremia Gennari ha sollevato una polemica relativa al presunto diniego della disponibilità del palazzetto dello sport alla società Eurobody, intenzionata ad organizzare - nell’aprile scorso - il Torneo delle Cinture per bambini dai 6 agli 11 anni, a cui avrebbero dovuto partecipare oltre 300 atleti.

“Il sindaco - ha detto Gennari - ha affermato che l’Eurobody aveva richiesto l’uso del palazzetto con il patrocinio: ‘richiesta a suo tempo accettata ed autorizzata. le sue parole, ma che probabilmente in attesa che venisse data l’autorizzazione gli organizzatori avevano verificato nel frattempo altre disponibilità e si è deciso quindi di tenere l’evento altrove’”. Gennari ha continuato: “Ho fatto richiesta di accesso agli atti comunali: c’è solo una domanda per l’uso del palazzetto da parte del responsabile di Eurobody protocollata il 5 febbraio, accompagnata dalla richiesta di patrocinio. Su quest’ultima un timbro e la firma del sindaco, ma nessun pezzo di carta che ne conceda l’utilizzo. Una bufala dietro l’altra, perché nella lettera accompagnatoria degli atti consegnatimi, risulta scritto che ‘l’evento è stato successivamente annullato verbalmente al consigliere delegato allo sport Michele Capanna”.

Gennari dunque ha incalzato: “Con Michele Capanna ho parlato il 27 marzo ed in quella data si diceva dispiaciuto per la mancata autorizzazione, quindi il fantomatico annullo verbale è stato fatto sicuramente dopo il 27 marzo. L’evento a livello regionale lo hanno organizzato da un’altra parte, non arrivando alcuna risposta ufficiale, e visto il poco tempo che rimaneva per organizzarlo. Ho saputo inoltre che anche Doriano Mancin ha espresso pareri poco condivisibili con l’operato del sindaco. Un ulteriore esempio di distinzione fra realtà più o meno amiche, un trattamento non paritario rispetto a chi chiede qualcosa a questa sindaca”.

Un’accusa che la Veronese ha rispedito al mittente: “Questo era il modus operandi di Gennari, non mio; vede in altri quelli che erano comportamenti suoi”. Anche il vicesindaco Doriano Mancin, ha ribattuto: “Non ho problemi a dire al sindaco se qualcosa non mi piace; mai da parte mia, posso dire di non aver mai detto no a nessuno. Fabrizio Gazzignato (l’allenatore di judo dell’Eurobody, ndr) è un amico, ci fa onore ed è bravo con i nostri campioni. E’ venuto da me e ho detto che portavo in giunta questa richiesta: dopo qualche giorno mi ha risposto ‘visto che non c’è feeling e non mi date chissà quale risposta, provvediamo ad andare in un altro posto’. Gli ho ribadito il mio dispiacere assieme a Capanna, dicendogli ‘se sono vicesindaco ti dico: usa il palazzetto che non c’è problema’. Un avvenimento importante, che il prossimo anno speriamo sia a Porto Viro anziché a Jesolo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl