you reporter

Meteo

In arrivo sette giorni di caldo anomalo

Sole e massime sopra i 30°C, ma anche tanta umidità: l’estate proprio non vuole finire. L’esperto: “Durerà fino al prossimo weeke end”

In arrivo sette giorni di caldo anomalo

Ondata di caldo anche in Polesine

Un’estate prolungata, con il termometro che supererà anche i 30°C e le temperature percepite - complice l’umidità - che saranno ancora più alte. Quest’anno l’estate non accenna proprio ad andare in vacanza. Anzi, un settembre con temperature così al di sopra della media è davvero un’eccezione.

Ma analizziamo le temperature previste a fronte di un cielo costantemente sereno o poco nuvoloso. Le giornate più calde saranno oggi (quando però è ancora possibile qualche isolato temporale), venerdì 21 e sabato 22 settembre, con le temperature percepite che supereranno i 31°C. Decisamente più basse le minime, che però nelle loro punte più basse non scenderanno mai sotto i 17°C (previsti nelle prime ore di domani mattina) per assestarsi poi su di una media fra i 18 e i 20°C.

Temperature anche in questo caso vicine a quelle estive e di gran lunga sopra la media del perimetro. Per completezza di informazione, le previsioni sulle temperature sono del sito specializzato 3Bmeteo. Vista l’umidità piuttosto intensa, non si escludono isolati banchi di nebbia “settembrina” al mattino, di quelli destinati a svanire nel corso della giornata.

Ma quanto durerà questo caldo fuori stagione, e perdipiù con l’afa che in alcune ore della giornata rischia di diventare quasi insopportabile? “Questa la domanda me la stanno girando in molti”, confessa Maycol Checchinato della pagina Bpp Meteo. “Di certo - spiega - questo autunno non pare avere proprio alcuna voglia di partire. E questo non solo in Italia ma in buona parte d’Europa. E questo ancora per molti giorni”.

A questo punto le previsioni si impongono. “La pressione tenderà ad aumentare da domani (domenica) con tempo nuovamente stabile a parte qualche addensamento di nubi. Con l’avvio della nuova settimana, poi, l'alta pressione si andrà ulteriormente rafforzando, portando ad un aumento ulteriore delle temperature. Fra l’alto ci sarà un ritorno dell’aria calda di origine nord africana, quella di cui abbiamo fatto ‘conoscenza nel corso dell’estate’. Aria calda che terrà lontane almeno per tutta la prossima settimana le perturbazioni atlantiche”.

“Con queste condizioni e visti questi modelli di previsione - prosegue Checchinato - soprattutto sulle aree interne si potranno raggiungere se non superare picchi nuovamente di 29/30°C per gran parte della settimana, quindi ben oltre la media del periodo”.

I primi segnali in un possibile cambiamento sono attesi infatti “nel corso del prossimo week end o più probabilmente intorno al 25 settembre quando ci potrebbe essere il passaggio di una perturbazione da ovest. Ma è veramente presto, troppo presto per addentrarsi in previsioni così a lunga gittata”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl