you reporter

Badia Polesine

Municipio, la rivoluzione degli orari

Il sindaco Rossi: “Tutti gli uffici comunali aperti alle 9.30 alle 17.30 di lunedì, mercoledì e venerdì”

Municipio, la rivoluzione degli orari

Piccola rivoluzione agli orari della sede municipale di Badia Polesine.La giunta guidata da Giovanni Rossi ha approvato in questi giorni un riassetto degli orari di apertura al pubblico degli uffici di piazza Vittorio Emanuele II, con l’obiettivo di offrire un servizio migliore ai cittadini badiesi.

Sino ad ora gli uffici comunali erano aperti rispettando giorni ed orari d’apertura diversi, situazione che ora l’amministrazione ha sentito la necessità di uniformare.“Abbiamo deciso di aprire al pubblico tutti gli uffici comunali alla stessa ora - fa sapere il primo cittadino - gli orari saranno così uguali per tutti, tutti dalle 9.30 alle 17.30 di ogni lunedì, mercoledì e venerdì”.Tre giornate lavorative complete alla settimana, che daranno ai cittadini l’opportunità di usufruire dei servizi comunali in maniera più completa.

“Naturalmente alcuni uffici come l’anagrafe rimarranno aperti tutti i giorni, così come i vigili e il protocollo, mentre tutti gli altri rispetteranno questi nuovi orari - continua il sindaco - inoltre, adesso che i vigili sono tornati ad essere in un numero ragionevole, rimarranno aperti di pomeriggio anche loro. Questa riorganizzazione prende spunto anche da ciò che avviene negli altri Comuni, che rimangono aperti solo in determinati giorni. Sino ad oggi ogni ufficio seguiva il proprio orario, ora vorrei che il martedì e il giovedì fosse come se il Comune rimasse chiuso”.

Sia i cittadini che gli uffici comunali avranno comunque ancora due intere settimane per adeguarsi al cambiamento, che entrerà in vigore a partire dal prossimo primo ottobre.Anche l’anagrafe, uno degli uffici più consultati, aprirà alle 9.30 invece che alle 10. “L’intenzione è comunque quella di uniformare gli orari di apertura, dando allo stesso tempo un servizio migliore al cittadino che ha bisogno di rivolgersi al Comune - conclude Rossi - ora non dovrà più tornare un altro giorno se deve passare in più uffici”.

La decisione è pure in linea con l’aggiornamento della struttura organizzativa dell’ente, entrata in vigore ad inizio agosto e con la quale si è ridotto il numero di settori ad un totale di 7. "L’aggiornamento si colloca nel solco delle progressive modifiche apportate nel corso degli anni dall’organizzazione comunale, in un’ottica di gradualità e di previsione pluriennale”, recita la delibera a tal proposito.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl