you reporter

Ficarolo

Cercano di rubare gli alberi dedicati ai nuovi nati

Un tentato furto squallido quello delle piante intitolate ai neonati del 2017

Piantati gli alberi per la festa dei nuovi nati e subito qualcuno cerca di rubarli. E’ successo la notte tra venerdì e sabato quando qualcuno ha sradicato parte degli alberi piantati la mattina per la festa dei nuovi nati ma, probabilmente disturbato, li ha abbandonati a terra senza riuscire a caricarli per portarli via.

“Si tratta sicuramente di qualche imbecille”, afferma senza mezzi termini il sindaco Fabiano Pigaiani per definire gli autori del gesto. Una festa, quella degli alberi, divenuta ormai tradizione, e tenutasi nella mattinata di giovedì scorso quando è stato piantato un albero per ogni bambino nato nel 2017 e consegnato un bonus di 500 euro interamente a carico dell’amministrazione comunale rivierasca alle famiglie. Nell’area antistante il palazzetto dello Sport e lungo via Giglioli, sono stati messi a dimora ben 20 alberi; uno per ogni bambino che ha allietato con la sua nascita il centro altopolesano.
Il ritrovo è avvenuto in piazza Nuvolari dove i neonati con le loro famiglie e gli alunni delle scuole d’infanzia e primaria di Ficarolo si sono dati appuntamento per la bellissima festa. Dopo il saluto del sindaco Fabiano Pigaiani, è avvenuta la piantumazione dei nuovi alberi, con la benedizione del parroco don Giancarlo Crepaldi.

“Abbiamo cambiato il regolamento con il quale venivano destinati i 500 euro, nel 2012 - spiega il primo cittadino - inoltre abbiamo applicato i nuovi criteri di accessibilità al Bando retroattivamente dal 2011 al 2016, andando a verificare quali famiglie sono state escluse e quali, non avendone beneficiato in passato, applicando i nuovi criteri, potevano accedere alla richiesta del bonus. L’importo è per ogni figlio nato o adottato anche dal 2011 al 2017 che era rimasto escluso dai precedenti bandi, mediante la consegna di un libretto di risparmio, al fine di sottolinearne l’importanza all’interno delle singole famiglie”.Da questo sono rimesti esclusi quelli che hanno reddito famigliare superiore ai 60mila euro annui. All’interno del progetto comunale a sostegno della genitorialità, rientra questa ultima azione messa in piedi della giunta ficarolese; il progetto rientra nelle iniziative già attivate dall’amministrazione comunale, volte a “favorire la natalità nonché a sostenere le famiglie nei loro compiti di cura e crescita dei propri figli”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl