you reporter

La vostra Voce

La storia della giostra a Bergantino in un museo unico al mondo

Tommaso Zaghini, professore in pensione e direttore del Museo, ha condotto le ricerche sulla storia locale della giostra

Una visita al Museo storico della giostra e dello spettacolo popolare di Bergantino lascia sempre meravigliati. Perché quando si ha a che fare con i giochi, le giostre, il divertimento, un po' si torna bambini, e dall'altra parte si rimane stupiti di quanto studio, lavoro e fatica ci sia dietro a queste attrazioni. La maggior parte delle quali, a livello mondiale, è prodotta a Bergantino.

A dirigere il Museo c'è il professor Tommaso Zaghini, che lo ha fortemente voluto conducendo ricerche storiche e antropologiche in tutta Italia. Una idea promossa e finanziata dal comune di Bergantino e dalla provincia di Rovigo, che è sfociata nell'inaugurazione della struttura, con sede a palazzo Strozzi, nel 1999. All'interno due piani dedicati al settore che, dagli anni Trenta del secolo scorso, pian piano è diventato trainante e qualificante per Bergantino.

Oltre 4mila visitatori all'anno, la metà dei quali stranieri provenienti da tutti i continenti: è questa la base dalla quale parte un Museo che sta crescendo sempre più, e per il quale c'è bisogno di nuovo spazio. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl