you reporter

Porto Viro

“Vigili, organico sottodimensionato”

Il consigliere di opposizione: “Quattro sono pochi, auspico si lavori ad un incremento consistente”

“Vigili, organico sottodimensionato”

 “Superati in larga parte i vincoli imposti negli anni passati dalla normativa, relativamente al tema assunzioni, da inizio 2018 attendiamo di vedere nuovi agenti di polizia locale in servizio a Porto Viro”.Così Silvia Gennari, consigliere di minoranza in comune a Porto Viro. “L’organico di questo settore infatti, seppur da tempo sottodimensionato, con l’amministrazione capitanata dalla Veronese ha raggiunto numericamente i minimi storici - continua Silvia Gennari - Attualmente, gli agenti di polizia locale in servizio a Porto Viro sono solamente 4”.

L’esponente dell’opposizione continua: “Se da una parte molti componenti dell’attuale amministrazione avevano fatto in campagna elettorale, della sicurezza in generale, uno dei temi principe, dall’altra, terminato il periodo dei proclami, le azioni messe in atto deludono fortemente le attese”.

E ancora: “Era il 2015 quando Doriano Mancin, lamentava che gli allora sette vigili in servizio fossero troppo pochi per una città come Porto Viro; ed era settembre 2016, quando la Mantovan constatava uno stato generale di degrado e insicurezza delle principali vie cittadine, in particolare in Corso Risorgimento, proponendo di installarvi dei dissuasori di velocità per costringere i veicoli a rallentare in prossimità dei locali commerciali”. E si chiede: “Ora che uno è vicesindaco e l’altra assessore, non da un giorno ma da quasi un anno e mezzo, questi propositi e proposte dove sono finiti?”.

“La legge regionale del 2003 stabilisce che ogni paese sia dotato di un agente di polizia locale ogni 1000 abitanti - spiega - pur consapevole delle difficoltà per raggiungere questi obiettivi, va costato che attualmente con soli 4 agenti che assolvono ad una molteplicità di funzioni, la polizia portovirese con il proprio organico è dotata circa di ‘1/4 di agente’ ogni 1000 abitanti. Un sottodimensionamento preoccupante! Con questi numeri è difficile garantire i servizi, dal controllare il traffico, al verificare che vengano applicate le ordinanze del sindaco, a tutta la parte di operatività sul territorio”.

Anche l’implementazione del sistema di videosorveglianza, potrebbe rappresentare sicuramente un investimento positivo ai fini della sicurezza - aggiunge e conclude Silvia Gennari - ma va fatta una considerazione: a cosa serve avere più telecamere se poi non c’è nessuno a guardarle? Pertanto, auspico in primis che questi amministratori lavorino ad un aumento consistente dell’organico della polizia locale e per consistente intendo un aumento certamente superiore all’una o due unità di personale, diversamente il problema rimane invariato”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl