you reporter

La storia

“Lo faccio per i soldi e per i miei figli”

Teresa, 32 anni, è una delle escort che si prostituiscono in casa, nel centro di Rovigo

“Lo faccio per i soldi e per i miei figli”

Non crediamo di esagerare nel dire che ormai in ogni città italiana, sia di giorno che di notte, esercitano decine e decine di prostitute. Per strada, in appartamento o direttamente in casa propria, quello che da sempre viene definito come il mestiere più antico del mondo, non sembra conoscere crisi. E il Polesine - come abbiamo visto in questi giorni con la mappa del sesso “in vendita” on line, non fa di certo un’eccezione.

Per cercare di capirne di più, abbiamo interpellato una di queste ‘lavoratrici’ e le abbiamo fatto alcune domande. Contattarla è stato davvero molto semplice. E’ bastato connettersi ad uno delle centinaia di siti dove si può trovare sesso a pagamento e indicare la città interessata. Tra queste, come era logico, c’era anche la nostra Rovigo. “Teresa”, il nome è ovviamente di fantasia, si è dimostrata subito disponibile a fare quattro chiacchiere per aiutarci nel nostro lavoro e senza nessun tipo di problema, ci ha subito detto di avere 32 anni e di lavorare a “tempo pieno” in questo campo da più di 10.

Ci ha anche raccontato di essere originaria della provincia di Trento e di essere a Rovigo solo di passaggio. “Mi sposto circa ogni due anni in una città diversa per avere nuovi clienti e perché rimanere sempre nello stesso posto può diventare rischioso visto che, se come quasi sempre capita abiti in condominio, i vicini cominciano a rompere ed è facile trovarsi delle rogne”.

Non ha avuto difficoltà nemmeno a raccontarci come ha iniziato questo lavoro e a farci un identikit dei suoi clienti abituali.

”Le prime esperienze le ho avute da giovanissima quando, quasi per gioco, accettavo di avere rapporti con ragazzi più grandi in cambio di regali più o meno costosi, o anche di una semplice cena in ristoranti di lusso – spiega Teresa – Poi, quando già lavoravo da una fiorista e per 8 ore al giorno guadagnavo poco più di 900 euro al mese, ho preso la decisione di dedicarmi a tempo pieno a questa attività con la quale oggi, quando riesco a fare almeno 5 o 6 clienti al giorno, arrivo anche a superare abbondantemente i 10mila al mese. Le prestazioni vanno dai 20 ai 200 euro, dipende dal servizio richiesto – continua – Certo che in alcune città la concorrenza delle straniere che esercitano per strada ha abbassato molto le tariffe. Qui fortunatamente non ce ne sono. E poi se i clienti vogliono essere tranquilli e sicuri, con quello che si sente in giro, è meglio che vengano in casa”.

Teresa ci racconta poi che l’età delle persone che richiedono le sue prestazioni è molto variabile e va tranquillamente dai 18 ai 70 anni, anche se ha avuto richieste da minorenni e anche da un paio di donne. “Solitamente arrivano dalle province limitrofe ma anche dalla stessa Rovigo - continua ancora - operai, professionisti, studenti, non c’è una categoria che prevale e i clienti sono più o meno i soliti, altro motivo per cui cambio spesso città”. Prima di chiudere, le abbiamo chiesto se aveva intenzione di fare ancora per tanti anni questo lavoro e con una risata molto forzata ci ha risposto con un malinconico: “Fino a quando sarò sicura di lasciare una tranquillità economica ai miei due bambini”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl