you reporter

Rosolina

Casa di riposo entro metà 2019 e nuove assunzioni

Il sindaco Franco Vitale: “Dopo l’Epifania partiranno le selezioni per operatori sanitari e altre figure professionali”

Casa di riposo entro metà 2019 e nuove assunzioni

La casa di riposo sarà pronta per la metà del 2019, e si cerca già del personale. Proseguono a ritmo molto serrato i lavori della nuova casa di risposo di Rosolina che ospiterà 120 anziani e fornirà nuovi servizi a tutta la comunità del bassopolesine. Ma c’è dell’altro, infatti, si sono appena conclusi i corsi per operatore socio sanitario (Oss), corso atto a formare potenziali nuovi assunti nella futura casa di risposo di Rosolina. “Nonostante le grandi difficoltà affrontate in questo ultimo periodo, sia interne al comune che politiche e personali questa amministrazione si dimostra sempre sul pezzo - commenta il sindaco Franco Vitale - subito dopo l’Epifania, la proprietà della struttura per anziani, inizierà i colloqui per selezionare operatrici e operatori socio sanitari e altre figure funzionali alla casa di riposo. Tutto ciò è per noi motivo di grande soddisfazione: lo avevamo promesso e lo abbiamo realizzato”.

Presto avremo la nostra casa di risposo e molti giovani potranno lavorare e crescere professionalmente, una immensa soddisfazione - aggiunge Vitale - la proprietà presto comunicherà attraverso stampa e il social network Facebook la mail a cui inviare i curriculum vitae per le selezioni, e successivamente i giorni e il luogo dove avverranno le selezioni”. L’edificio, che sarà simile ad una villa Veneta, avrà ampi spazi verdi che assumeranno le sembianze di un bosco, cercando di dare al tema progettuale anche una valenza “fiabesca”.

Gli architetti hanno spiegato che la casa di riposo per persone non autosufficiente, nella sua complessità e nella sua valenza sociale, innesca e carica il progetto di una forza propulsiva di speranza futura, l’edificio sarà disposto in maniera da formare un oggetto d’abbellimento e di magnificenza della città. Dopo una serie di ipotesi, lo staff tecnico ha definito che la struttura assumerà le sembianze, appunto, di una corte, allineandosi con il territorio circostante assumendo le sfaccettature tipiche delle abitazioni del percorso del fiume Po.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • erica72

    30 Ottobre 2018 - 14:02

    sono contenta di questa nuova opportunità di lavoro. Spero di ricevere presto la email dove inviare la mia richiesta di assunzione. ps:la struttura sarà privata o pubblica?

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl