you reporter

METEO

Ondata di maltempo da domani

Lo scirocco spinge e porta vento forte nel Delta. In Polesine pioggia a macchia di leopardo. Maycol Checchinato (Bpp): “Preoccupa l’alta marea fino a 130 centimetri a Venezia”. Allerta della Regione

Ondata di maltempo da domani

Lo scirocco viene da Sud e spinge così forte che trova un ostacolo tra le montagne e qui nelle zone Prealpine, si concentrano le piogge. Oggi, tuttavia, almeno secondo le previsioni di Maycol Checchinato, vero guru della meteorologia Basso Padana e fondatore della pagina Bpp Bassa Pianura Padana photo e meteo, non dovrebbe piovere in Polesine, se non localmente.

Godiamoci dunque una domenica coperta ma con temperature ancora mitigate dallo scirocco, sempre per quanto riguarda la provincia di Rovigo. Diverso il discorso per la zona del Vicentino, del Bellunese, e della Pedemontanta veneta, dove, invece la pioggia batterà forte.

Da domani, invece, la pioggia si farà sentire anche nella provincia di Rovigo. Le temperature comunque si manterranno tra i 15 e i 22 gradi centigradi. “Non si tratterà di forti temporali, si presenterà a macchia di leopardo - assicura Maycol Checchinato - A soffrire saranno le coste del Delta, dove il vento soffierà anche a 90 - 100 chilometri orari con mari mossi e onde alte al largo”.

E continua: “La giornata peggiore dovrebbe essere lunedì con pioggia assicurata anche nelle nostre terre, ma si parla di 20-40 millimetri d’acqua. Quello che ci preoccupa è l’intensa fase di scirocco tra lunedì pomeriggio e sera potrebbe provocare acqua alta e innalzamento della marea 120 130 centimetri a Venezia, con grossi disagi per chi si reca lì. L’area più critica è quella prealpina”.

Sarà una settimana all’insegna del maltempo, che fa pendant con Halloween. Un miglioramento è previsto dal prossimo fine settimana.

Alcune zone del Veneto saranno nuovamente alle prese con situazioni di criticità idrogeologica, piogge con accumuli sopra ai 200/400 millimetri non sono infatti affatto escluse. Tra i settori più colpiti sicuramente tutta la fascia alpina e prealpina.

Il presidente Luca Zaia ha istituito e attivato una specifica unità di crisi, affidandone il coordinamento all’assessore alla Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin. L’unità è stata convocata per oggi alle 10 nella sede della Protezione Civile a Marghera.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl