you reporter

Rugby

Gavazzi: "Zambelli, ripensaci"

Il numero uno della Fir: “Spero che torni sui suoi passi, per il bene del movimento italiano”.

Gavazzi: "Zambelli, ripensaci"

Zambelli, ripensaci per il bene di tutto il rugby italiano”. Le preoccupazioni per il possibile abbandono dell’ex presidente rossoblù al mondo della palla ovale vanno ben oltre i confini del Polesine. Una Rugby Rovigo Delta in difficoltà economiche sarebbe un grosso danno per tutto il movimento italiano, in cerca di affermarsi sempre più a livello internazionale. Lo sa bene il presidente della Fir Alfredo Gavazzi che, nonostante sia stato più volte criticato dal patron rossoblù, non esita a chiedergli di tornare sui suoi passi: “Mi auguro che alla fine la passione prevalga e che Zambelli faccia un passo indietro, per il bene della Rugby Rovigo e di tutto il rugby italiano”, dichiara il numero uno della federazione.

Durante l’era Zambelli la Rugby Rovigo Delta è stata una delle formazioni più competitive del campionato, accedendo più volte alla finalissima e riportando in città lo scudetto dopo anni di digiuno. Ma ora, senza uno sponsor del peso della Femi Cz, questi fasti rischiano di rimanere solamente un ricordo.

“La Femi Cz è una parte importante della storia della Rugby Rovigo - commenta l’ex bandiera rossoblù Andrea Scanavacca - e Zambelli finora è stato sempre in prima linea. Se davvero deciderà di lasciare sarà una perdita importante per il rugby rodigino, non tanto per la sponsorizzazione ma per la grandissima passione che ha sempre messo in questo sport. Magari la società rimboccandosi le maniche riuscirà a trovare degli altri imprenditori che vogliano investire sul rugby, ma difficilmente troverà un altro uomo del calibro di Zambelli”.

“Ovviamente spero che le cose si sistemino, e che l’ex presidente possa continuare anche in futuro ad essere parte di questa realtà - prosegue Scanavacca - Ma la Rugby Rovigo è qualcosa che va al di là degli uomini e degli sponsor: la storia ci insegna che, anche in momenti ben più difficili di quelli che si possono prospettare con l’abbandono di Zambelli, è sempre riuscita ad andare avanti. Senza l’ex presidente il cammino della società continuerà, ma verrà andrà a mancare un punto di riferimento importante, soprattutto dal punto di vista umano”.



LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl