you reporter

Porto Tolle

"Mando gli ispettori a scuola"

L'assessore regionale Elena Donazzan su tutte le furie: "Ma stiamo scherzando?"

"Mando gli ispettori a scuola"

Il vescovo di Chioggia, Adriano Tessarollo

E’ un’autentica bufera quella che si è scatenata ieri sul dirigente scolastico del Comprensivo di Porto Tolle, Fabio Cusin, che ha negato al vescovo di Chioggia, Adriano Tessarollo, l’accesso alla scuola. E questo per difendere la “laicità” della scuola. Una bufera che dopo l’intervista di monsignor Tessarollo alla Voce è ben presto arrivata a Venezia, e da qui a livello nazionale. “Ma scherziamo? Ma siamo matti? No, non finisce qui...”. L’assessore regionale all’Istruzione, Elena Donazzan proprio non riesce proprio a farsene una ragione.

“Ma stiamo scherzando - ha esclamato la Donazzan - contatterò subito l’Ufficio scolastico regionale per sollecitare un’ispezione all’istituto comprensivo di Porto Tolle. Occorre capire bene le responsabilità di quanto avvenuto, e capire chi ha detto no alla visita del vescovo. Ma siamo matti? Una cosa del genere è inqualificabile e ingiustificabile”. Dall’assessore Donazzan e dal suo collega di giunta, il polesano Cristiano Corazzari arrivano parole di stima per il prelato. E di stupore per quanto accaduto.

Stupore che si legge anche nelle parole del direttore di “Avvenire”, Marco Tarquinio, che parla di fraintendimento del concetto di laicità”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl