you reporter

Costa di Rovigo

Raffica di multe davanti alla scuola

“Sanzioni inevitabili, divieto posizionato dopo il portone della primaria”

Raffica di multe davanti alla scuola

Proteste e sanzioni a Costa. Una vera e propria raffica di multe, quella piovuta nella mattinata di martedì, sulle auto trovate sulla strada che passa di fronte alle scuole del paese.

Molte le lamentele arrivate alla nostra redazione, da parte di mamme che si sono viste sanzionare con una contravvenzione di 28,70 euro. Ad onore di cronaca, proprio tra l’ingresso della scuola elementare e quello della scuola media, da molti anni è posizionato un cartello di divieto di accesso che vieta il passaggio delle auto negli orari di entrata e uscita dei bambini dalle scuole.

L’usanza, però, era diventata quella di non curarsi del divieto e di accompagnare con l’automobile gli studenti fino davanti all’ingresso.

“E’ sorprendente che a lamentarsi siano state proprio alcune mamme - afferma il sindaco Antonio Bombonato - da moltissimi anni esiste questo divieto messo appositamente per salvaguardare i bambini, e da tempo in molti si lamentavano che parecchi genitori non lo rispettavano mettendo a rischio la sicurezza degli stessi ragazzi”.

Dichiara il primo cittadino, interpellato sull’argomento: “Dopo aver avvisato più volte, le multe mi sembrano proprio inevitabili, anche perché il cartello di divieto è posizionato dopo il portone delle scuole elementari - spiega il primo cittadino - proprio in quel punto gli accompagnatori possono far scendere i ragazzi che, percorrendo in sicurezza il marciapiede, posso recarsi alle scuole medie che si trovano poco più avanti - conclude il sindaco Antonio Bombonato - sempre in quel punto, le vetture possono svoltare a sinistra e ritornare verso la piazza”.

Sulla "Voce" di venerdì 7 dicembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl