you reporter

Salara

Addio Renato, volontario amato

Padre di Davide, numero uno della Fondazione Carobbi-Ceregatti.

Addio Renato, volontario amato

Un fulmine a ciel sereno: Renato non c’è più. Una triste notizia in un mattino nebbioso, a Salara: Renato Ceregatti, 71 anni, si è spento nella notte, dopo un malore che lo ha costretto a lasciare la sua casa di via San Valentino, a Salara, per recarsi all’ospedale d’urgenza.

Nella casa che condivideva con la moglie Ninfa e la cognata Rosa non risuonerà più la sua voce dal tono inconfondibile. Renato era molto conosciuto in paese soprattutto perché, dopo la meritata pensione, si era reso disponibile al volontariato al centro sociale Il Tiglio, nella sua prima gestione.

Appassionato barista provetto, si era fatto profondamente ben volere soprattutto dai giovani: era infatti il principale accompagnatore della squadra di calcetto sponsorizzata proprio dal centro sociale Il Tiglio, che partecipava ogni estate al Torneo di calcio a 4 del Ferragosto salarese.

Falcata spedita, baffo simpatico, Renato aveva fatto breccia nel cuore dei ragazzi proprio sostenendoli con il suo affetto.

A Facebook è affidato il pensiero di uno dei tre figli di Renato, Davide, presidente della Fondazione Carobbi-Ceregatti, che dopo aver ringraziato pubblicamente quanti hanno porto le condoglianze per la scomparsa del padre, ha chiuso il post con questa frase: “A noi hai insegnato prima di tutto l’onestà... ho avuto l’onore e il privilegio di essere uno dei tuoi tre figli. Ti voglio bene papà”. Oltre a Davide e alla moglie Ninfa, Renato lascia i figli Michele e Cristiano e cinque nipoti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl