you reporter

L'allarme

"Due ville rischiano di crollare"

La proposta: “Creiamo un osservatorio per tutelare gli edifici”

"Due ville rischiano di crollare"

Hanno secoli di vita, ma se li portano benissimo e conservano intatta la loro bellezza. Tranne che in due casi.
Dati alla mano, diffusi dall’Irvv, nella terra tra i due fiumi sono state censite 249 ville. Oltre 200 si conservano in buono stato, codice giallo invece per una trentina di edifici storici che non si presentano in buone condizioni.

E’ allarme rosso, invece, per due ville in particolare, nella provincia di Rovigo, che rischiano di crollare da un momento all’altro.


Franco Sensini, direttore dell’Istituto regionale ville venete, fornisce altre statistiche interessanti: “Secondo l’ultimo censimento realizzato, in tutto il Veneto ci sono 3800 ville. La concentrazione più alta si presenta nelle province di Vicenza, Padova e Treviso, in percentuale il numero più basso appartiene invece ai territori di Belluno e Rovigo - dichiara il numero uno dell’Irvv - noi ogni anno facciamo dei bandi, ma nessuno presenta domande, oppure significa che il privato non ha utilizzato i fondi a disposizione. Di recente, dopo la domanda di contributo dei proprietari, abbiamo effettuato tutte le verifiche necessarie alle ville Grimani e Pepoli” conclude Sensini.


Non solo cultura e turismo, bisogna anche investire sugli edifici storici. Sull’argomento interviene l’assessore regionale Cristiano Corazzari, che lancia immediatamente una proposta: “Creeremo un Osservatorio e uno sportello unico per tutelare questo immenso patrimonio e capire lo stato di salute delle ville venete. Il turismo va incentivato, ma la manutenzione è necessaria - rimarca l’esponente della Lega - in Polesine abbiamo diverse eccellenze artistiche, per la maggior parte appartengono ai privati”.

Sulla "Voce" di sabato 8 dicembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl