you reporter

Ceregnano

Evita il tir ma centra palo e recinzione

Il racconto: “Ho sentito una frenata fortissima e poi un boato”

Evita il tir ma centra palo e recinzione

“Mi ero svegliato presto, come faccio ogni mattina, erano le 5.30 circa e mi stavo preparando il caffè quando ho sentito una frenata fortissima e poi un boato”.

Inizia così il racconto di Emilio Paniccia, residente a Palà di Ceregnano, abita lungo via IV Novembre, al 1340. Lì la strada è molto stretta, e quando si incrociano due auto devono stare attente, quando i mezzi sono più grandi, ancora peggio.

“Sono uscito di corsa ancora in pigiama, allarmato per il botto - prosegue nel racconto - e mi sono trovato davanti a un furgone che aveva centrato in pieno un palo della luce, oltre alla recinzione della mia abitazione. A quel punto ho chiamato i Carabinieri che sono arrivati in pochissimo tempo. Il furgone, che andava verso Adria, aveva centrato il palo per schivare un tir proveniente dalla parte opposta. Un tir dalla targa straniera che, poi, è ripartito, prima che arrivassero i militari dell’Arma. Per fortuna l’autista del furgone non si era fatto male”.

Sulla "Voce" di sabato 8 dicembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl