you reporter

San Bellino

San Bellino sale sul tetto d’Italia

A Roma ha vinto il riconoscimento "100 Mete d'Italia" nella categoria rivolta alle politiche sociali, giovani, anziani e tutela ambientale

San Bellino sale sul tetto d’Italia

Il comune di San Bellino ha partecipato e vinto tra i comuni scelti dall’Osservatorio delle Eccellenze Italiane per rappresentare le 100 Mete d’Italia. Dopo una attenta selezione delle eccellenze a livello nazionale, la commissione giudicatrice con a capo i componenti del comitato d’onore, ha classificato San Bellino al primo posto nazionale nella categoria “valorizzazione e tutela ambientale per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini”. Il premio è stato consegnato al sindaco Aldo D’Achille da Mariano Grillo, direttore generale del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Anche durante questa legislatura il comune di San Bellino è riuscito a distinguersi valorizzando ancora una volta le idee concrete del Polesine a Roma, come già fatto all’evento del 2015 “Social business experience”, organizzato dall’onorevole Diego Crivellari in aula “Aldo Moro” di Montecitorio e nel 2017 “Le città del futuro: le buone pratiche raccontate dai sindaci” dentro l’aula della Camera dei Deputati in cui il sindaco D’Achille fu invitato dalla ex presidente della Camera, l’onorevole Laura Boldrini. Il premio “100 mete d’Italia” prevedeva la selezione di cento comuni italiani suddivisi in dieci categorie, corrispondenti a dieci ambiti visti come importanti nel nostro panorama italiano. Il comune di San Bellino è risultato vincitore nazionale, applaudito dai 100 sindaci presenti alla premiazione, per l’ambito delle politiche sociali rivolte a famiglie, giovani, anziani e situazioni di disagio e l’ambito di valorizzazione e tutela ambientale per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Insieme al consigliere con delega all’ambiente Alessandro Zangrossi, in questi anni abbiamo dato grande attenzione alle scelte ambientali - ha ricordato il sindaco D’Achille - geo referenziazione del verde pubblico, attuazione del progetto ‘Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana’ attraverso la donazione e piantumazione di 1.200 alberi nelle aree private dei cittadini residenti nel territorio comunale per favorire così una forestazione urbana; realizzazione di una tartufaia coltivata a livello sperimentale con la piantumazione di 400 querce micorizzate su suolo pubblico; aumento del decoro urbano con la piantumazione di querce piramidali creando un viale d’accesso alberato al Centro di San Bellino; inserimento già nella prima variante al piano degli interventi dell’obbligo, per chi intende costruire una nuova abitazione, di mantenere un’area verde non inferiore al 60% dell’area scoperta disponibile; inoltre si sta celermente provvedendo alla realizzazione di un parco pubblico urbano di oltre 8.000 metri quadrati”.

Il Comitato d’onore, presieduto da Franco Frattini, ha consegnato il premio “100 Mete d’Italia” ai dieci comuni che si sono particolarmente contraddistinti, tra i cento selezionati dopo un anno di lavoro, e San Bellino era tra questi. Ora la speranza dell’amministrazione comunale di San Bellino è che la provincia Rovigo, ma soprattutto la Regione Veneto, possano far proprio il progetto “Ridiamo il sorriso alla pianura Padana”, che più ha caratterizzato il territorio a livello nazionale, per realizzarlo su ampia scala, vista l’emergenza ambientale che coinvolge tutti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl