you reporter

Strade da incubo

La frazione con le buche attorno

La via che dal centro porta a Fenil del Turco è un percorso ad ostacoli: da anni la carreggiata è caratterizzata da voragini di grandi dimensioni.

 Guardate bene queste foto: quella che vedete vi sembra una strada? A giudicare dalle condizioni dell’asfalto, si direbbe piuttosto che si tratti di un percorso di guerra, sventrato da bombe ed esplosioni.

E invece siamo alla periferia di Rovigo. In quella che è di fatto l’unica strada che dal centro raggiunge una delle frazioni cittadine. Stiamo parlando di Fenil del Turco, i cui abitanti, forse non a torto, si sentono gli ultimi tra i rodigini. Perché arrivare qui, da anni, è un percorso ad ostacoli.

La strada che, una volta scavalcato ponte Canozio, sul Canalbianco all’altezza di Sant’Apollinare, piega verso sinistra per arrivare nella frazione, è un vero e proprio disastro. E’ martoriata di buche di ogni dimensione, al centro della strada come sul ciglio. E allora, schivarle diventa davvero impossibile. Tanto più nei giorni di nebbia, come quelli che abbiamo vissuto fino a metà di questa settimana.

E attenzione: tutto questo quando il ghiaccio - per fortuna - di fatto non è ancora arrivato. Perché, con le gelato, il rischio concreto è che il peggio, da queste parti, debba ancora venire. E Fenil del Turco e i suoi abitanti non possono fare altro che restare a guardare. Mentre quella strada, la loro strada, va in frantumi. Senza che nessuno se ne preoccupi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl