you reporter

Il lutto

Strappato alla vita a soli 43 anni da un male incurabile

Davide Lucchin se n’è andato dopo aver combattuto la malattia per oltre un anno. Era molto attivo anche nello sport. Su facebook il dolore dei suoi tantissimi amici. I funerali si terranno lunedì in Duomo a Rovigo.

Strappato alla vita a soli 43 anni da un male incurabile

Davide Lucchin

Un male incurabile lo ha sconfitto a soli 43 anni. Addio a Davide Lucchin, persona molto conosciuta a Rovigo, strappato alla vita giovedì scorso. Davide lascia il padre Renato e le due sorelle, Laura e Silvia. La mamma, purtroppo, non c’è più da una ventina d’anni: Davide era molto legato a lei.

Più di un anno fa il 43enne aveva saputo del male che lo aveva colpito e, da allora, aveva lottato con tutte le sue forze per poter continuare a vivere. Una vita che Davide amava con tutte le sue forze. Aveva moltissimi amici: per loro Davide era semplicemente “Luky”. Amava vivere, anche per questo era molto attivo. Non lo aveva fermato nemmeno un grave incidente in moto, occorsogli diversi anni fa. Un incidente a seguito del quale era diversamente abile. Quello fu un momento difficile che superò alla grande, grazie alla sua grande voglia di vivere. E dopo quell’incidente di percorso, accaduto quando aveva solo 21 anni, aveva saputo ripartire, ricreandosi una nuova vita. Una vita perfettamente normale.

Lavorava alla Cna di Rovigo, in cui svolgeva le mansioni di impiegato. Amava tantissimo lo sport e lo praticava. Infatti, era sempre stato attivo in particolare nel basket e nell’handbike. Proprio per quest’ultimo tipo di sport, aveva girato diverse parti d’Italia in modo da partecipare alle gare. Inoltre, amava le immersioni, quindi era anche sub.

Tantissimi i messaggi di cordoglio, dolore e incredulità dopo che, attraverso facebook, oggi si è diffusa la notizia della sua morte. “Un colpo al cuore! Riposa in pace guerriero, ti abbraccio fortissimo!”, ha scritto Roberto. “Una grandissima persona, un vero amico”, ha aggiunto Andrea. Questi sono soltanto alcuni dei tantissimi messaggi lasciati dagli amici e dai conoscenti per salutare Davide: sono stati davvero in tanti ad esprimere il loro dolore per la prematura scomparsa del 43enne.

L’ultimo saluto a Davide sarà dato lunedì prossimo alle 11 nella chiesa del Duomo di Rovigo. Oltre al papà Renato e alle sorelle Laura e Silvia, lascia i nipoti Davide, Irene e Pierfrancesco.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl