you reporter

Lendinara

Orizzonti Comuni: “La città cresce ed è migliorata”

La maggioranza si mostra compatta contro le affermazioni di Nuovo Risorgimento. Azzi : “Si è lavorato bene”. Ghirardello: “Ora Lendinara è diversa”. Valentini: “Cinque anni intensi”

Orizzonti Comuni: “La città cresce ed è migliorata”

Maggioranza compatta contro le affermazioni di Nuovo Risorgimento e della sua portavoce Silvia Tagliapietra. Orizzonti Comuni ha convocato una conferenza stampa per ribadire la bontà dell’operato dell’amministrazione e difendere gli assessori Davide Bernardinello e Lorenzo Valentini dagli attacchi usciti sulla stampa a opera della lista civica un tempo a sostegno del sindaco Luigi Viaro.

Francesco Azzi, coordinatore di Orizzonti Comuni, prende per primo la parola precisando che il gruppo non ha coinvolto il primo cittadino per affermare la propria forza come realtà capace di unire le diverse anime, che appoggia il sindaco ma che non lo subisce: “Siamo una coalizione che in questi anni ha lavorato bene - afferma Azzi - all’interno della maggioranza si discute e si cercano i punti in condivisione. Abbiamo perso qualcuno per strada ma la spina dorsale è rimasta”. Azzi rimarca le opere fatte in questo mandato: “La città cresce, pensate ai lavori in Pescheria, allo stadio, alle asfaltature. La stagione teatrale del Ballarin ha registrato il tutto esaurito, abbiamo portato avanti progetti nel sociale e nella sicurezza”.

Anche Claudio Ghirardello sposa le parole di Azzi: “Lendinara è diversa rispetto a cinque anni fa, è migliore e possiamo fare ancora molto se gli elettori ci ridaranno fiducia”. Tocca poi Valentini rispondere agli attacchi di Tagliapietra: “Mi dissocio da Nuovo Risorgimento, io non sono il riferimento di questa lista all’interno della giunta, sono stato nominato dal sindaco. L’ambiente non è uno slogan, un tavolo ambientale si convoca per le emergenze, altrimenti esiste già la seconda commissione. Nei primi due anni di mandato abbiamo convocato il tavolo per portare avanti le dovute compensazioni ambientali legate alla centrale Biopower”.

Valentini ripercorre l’attività dell’amministrazione in ambito ambientale: “Nuove piantumazioni, decoro urbano, manutenzioni, sicurezza idraulica. Sono stati cinque anni intensi”. Per quanto riguarda la trasparenza l’assessore respinge le accuse di Tagliapietra: “Comunichiamo attraverso la stampa, i social network, gli smartphone. Oggi più che mai c’è relazione diretta tra l’amministrazione e la cittadinanza”.

Infine, Bernardinello, che ricorda la sua iniziale appartenenza a Nuovo Risorgimento, si dice stupito degli attacchi ricevuti: “Tagliapietra non mi ha mai cercato per evidenziare gli aspetti riportati invece alla stampa. La lista si è disgregata nei mesi, non sapevo neppure se volevano andare avanti con il progetto, non li sento da quasi un anno. Quando Viaro mi ha chiamato per sostituire Bassal sono stato orgoglioso”. Bernardinello si dice soddisfatto dell’esperienza fatta e desideroso di andare avanti: “Il nostro gruppo è operativo, non ci perdiamo in polemiche. Il mio slogan da qui a maggio è squadra che vince non si cambia”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl