you reporter

L’inchiesta

“Il Polesine può tornare a crescere”

Primo Vitaliano Bressanin: “Abbiamo le potenzialità, ma la politica deve muoversi. Servono più aziende, solo così aumenterà la popolazione”.

“Il Polesine può tornare a crescere”

Se c’è una cosa positiva nell’essere piccoli, è che si cresce più velocemente. Proprio per questo Primo Vitaliano Bressanin vede (ancora) il bicchiere mezzo pieno, per quanto riguarda il futuro della nostra provincia. Purché - però - la politica si svegli, e si decida a prendere in mano la situazione per facilitare l’arrivo di nuove imprese in Polesine.

Perché tutto ruota qui attorno. Più imprese vogliono dire più lavoro, ovvero più persone disposte a venire a vivere qui, o quantomeno a non andarsene più nelle province limitrofe per inseguire un’occupazione che qui non si trova. E più famiglie vivono qui, più - è automatico - spendono. E parliamo degli acquisti base: la spesa alimentare, nuovi vestiti quando servono, tutte quelle normali necessitò quotidiane da soddisfare.

Non abbiamo bisogno di miliardari. Abbiamo bisogno di famiglie normali, con stipendi normali, che facciano acquisti normali. E’ da qui che si rifonda l’economia del nostro territorio, ma prima di tutto servono le persone. Il commercio soffre se mancano le bocche: se il numero di abitanti continua a calare non andiamo da nessuna parte”, l’analisi di Bressanin.

ma alla base di tutto c’è la presenza di aziende sul territorio. “E non si dica che qui non vuole investire nessuno. E’ l’esatto contrario. E lo dimostra l’interesse manifestato per il Polesine da colossi mondiali come Amazon e Ikea. Quello che bisogna mettere in pratica è una facilitazione, ad ogni livello, delle pratiche burocratiche; una semplificazione; ma anche più informazioni su cosa offre la nostra terra. Altrimenti le aziende qui non ci vengono - conclude bene Bressanin - e sarebbe davvero uno spreco perché, badate bene, le possibilità di sviluppo per il Polesine sono davvero grandissime”.

Il servizio completo sulla Voce in edicola martedì 12 febbraio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl