you reporter

Stienta

Punti luce su tutto il territorio

Installati gli ultimi lampioni: concluso un importante stralcio di interventi. L’illuminazione pubblica è stata portata anche in zone del paese mai coperte dal servizio.

Punti luce su tutto il territorio

Si è concluso, nel mese scorso, con l’istallazione degli ultimi lampioni, un importante stralcio di interventi tesi a portare l’illuminazione pubblica in zone di Stienta, mai coperte dal servizio.

Oltre all’apposizione di corpi illuminanti in una zona buia di via Giovanni XXIII e della zona antistante l’ufficio postale, che in particolare hanno illuminato l’area in cui si trova lo sportello automatico del servizio Atm postamat e il contiguo parcheggio, l’operazione ha permesso di intervenire soprattutto in zone periferiche del paese.

In particolare, le opere più importanti hanno riguardato, da un lato la frazione di Zampine e più in generale la zona verso il confine con Gaiba, coi collegamenti in via Stradazza (sud), la via Sabbioni (zona nord), l’incrocio con Via San Genesio, un importante primo tratto della medesima via San Genesio e un paio di interventi in Via Argine Valle. Sull’altro versante, quello più prossimo al confine opposto ossia quello con Occhiobello, i lavori hanno interessato Via Guratti e Via Folega.

Senza dimenticare gli altrettanto importanti nuovi punti luce posti in quella parte di via Cavo Bentivoglio che era rimasta esclusa dagli interventi del 2015. Si tratta di impianti e corpi illuminanti di ultima generazione con luce a led che permettono oltretutto un’ottimizzazione dei consumi e un importante risparmio energetico. Inoltre, in aree nelle quali l’esecuzione delle opere si è resa di difficile realizzazione per motivi di opportunità ove non anche per motivi di sicurezza, si è ritenuto di intervenire con l’apposizione di lampioni alimentati da sistemi fotovoltaici (fine via Folega, Sradazza Sud e inizio Cavo Bentivoglio verso Maffei). In questi casi il fotovoltaico ha permesso di dare soluzione al problema riguardante tre particolari situazioni che erano parse comunque bisognose di puntale illuminazione.

Svariati metri di scavi, oltre trenta nuovi punti luce per un’operazione ritenuta fondamentale per la sicurezza e pienamente in linea col programma dell’amministrazione che continua a credere in ogni possibilità di ampliamento dei servizi. Lo sforzo economico profuso dal Comune di Stienta è stato di quelli non indifferenti, ma l’accordo trovato tra l’amministrazione comunale e AcegasApsAmga, ora Hera Luce, gestore dell’illuminazione, ha agevolato tempi, modalità di esecuzione e di pagamento dei lavori.

“Fin dal primo approccio con l’azienda - dichiara il sindaco Enrico Ferrarese - ho trovato la disponibilità, non scontata, di chi ha colto il nostro messaggio e sposato una linea tesa al perfezionamento delle sinergie tra i vari soggetti responsabili al solo ed unico scopo di portare vantaggi e servizi al territorio e agli utenti, nostri cittadini”. “D’altra parte - continua il primo cittadino - anche questo intervento era parte importante del nostro programma di inizio mandato e oggi siamo particolarmente soddisfatti nel vedere realizzato anche questo importante punto di quel programma. Sappiamo che ci sono altre zone che hanno bisogno di simili interventi e che non sono rientrate nel ‘piano’ ma restiamo pronti a cogliere le prime possibilità per intervenire anche lì. Crediamo infatti che “iniziare” sia pur sempre l’unico passo necessario per ‘fare’ oltre che per portare a termine ciò in cui crediamo”. “L’intervento compiuto a Stienta in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale, credo rappresenti bene l’approccio di Hera Luce - spiega Alessandro Battistini, direttore generale Hera Luce - Un approccio finalizzato in primo luogo a migliorare la qualità della vita della comunità e portare al tempo stesso un beneficio in termini di efficienza energetica e dunque in tutela dell’ambiente. Credo che nel caso di Stienta entrambi gli obiettivi siano stati pienamente raggiunti e ciò sarà certamente la premessa per nuove e proficue collaborazioni destinate a migliorare ulteriormente il servizio di illuminazione pubblica nel comune”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Anna Tatangelo arriva a Rovigo
Domenica alla Fattoria

Anna Tatangelo arriva a Rovigo

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl