you reporter

Adria

Per pulire l'Artessura arrivano... gli gnomi

Gli argini del ramo interno del Canalbianco sono diventati come una discarica

Lo stato di degrado degli argini del ramo interno del Canalbianco è sotto gli occhi di tutti e grida vendetta dalla mattina alla sera. Al calare delle tenebre non si vede più niente.

In questi giorni, inoltre, il livello dell’acqua è più basso del solito, quindi emergono ancor di più sporcizia, immondizia e rifiuti di tutti i tipi.

Una vera e propria cloaca, quella che dovrebbe essere una cartolina di Adria.

Così due giovani volontari Francesco e Tomas, nelle vesti degli gnomi Esperio e Viridio, hanno fatto proprio l’appello kennediano di “non domandarsi che cosa la comunità fa per me, ma che cosa posso fare io per la comunità”. Inoltre sono stati sollecitati dall’eco mediatica a difesa dell’ambiente provocata dalla piccola svedese Greta.

Così hanno deciso di dedicare una domenica mattina a pulire un breve tratto lungo l’Artessura partendo dal ponte Beniamino Gigli.

Alla fine hanno raccolto una quindicina di sacchi di rifiuti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl