you reporter

Clima

Siamo i signori della nebbia

Nella classifica nazionale del clima, Rovigo si piazza in 91esima posizione. Ed eccelle per la foschia. Il capoluogo e il Polesine nelle posizioni peggiori anche per i giorni freddi e per le ondate di calore.

Siamo i signori della nella nebbia

Siamo i signori della nebbia, e questo lo si poteva immaginare. Ma non ce la caviamo male anche per ondate di calore e giorni freddi. Ed anche l’umidità, ricordiamoci pure dell’afa estiva, è cosa che opprime la nostra qualità della vita. Insomma, il clima non è il punto di forza di Rovigo e del Polesine.

Emerge da uno studio pubblicato sul Sole 24ore dove si analizzano le città italiane sulla base di valori legati al clima. Emerge che la città dove si vive meglio, per quel che riguarda condizioni meteo, ambiente e clima è Imperia, e si sapeva che la riviera ligure è da sempre una località dove svernare, e non solo, in serenità. Ma emerge anche che nella classifica generale Rovigo, come tutto il Polesine, è al 91esimo posto, nelle retrovie della graduatoria, a dimostrazione di come il nostro territorio, nel cuore della pianura Padana, sia proprio nella classica “buca”.

La classifica finale dei 107 Comuni capoluogo di provincia è il risultato della media dei punteggi ottenuti dalle diverse città nei 10 indicatori climatici presi in considerazione. Per ogni parametro è stato calcolato il valore medio giornaliero oppure annuale registrato in ciascuna città, a partire dai dati metereologici rilevati sull’arco del periodo decennale 2008-2018. Così per ciascuna graduatoria sono stati attribuiti mille punti alla città con il valore migliore. E così, ad esempio, l’indice di calore è calcolato in base alla temperatura percepita, che tiene conto anche dell’umidità e del vento. Nelle ondate di calore, invece, più giorni consecutivi di caldo vengono considerati come multipli di tre.

Da questa mole di dati salta fuori che Rovigo è in posizione 104 per la nebbia (giorni annui con nebbia). Messe peggio ci sono solo Alessandria, e a pari merito, Lodi e Pavia. E che a Rovigo ci fosse la nebbia lo avevano già ribadito storielle, barzellette e la constatazione di chi ci vive.

Punteggio alto anche per le ondate di calore dove il capoluogo polesano si piazza al 104esimo posto, davanti solo a Fermo, Macerata e alla vicina Ferrara. Posizione 89 per i giorni freddi (giorni annui con temperatura massima percepita sotto i 3 gradi), dove in fondo alla lista ci sono Campobasso, Belluno e Cuneo.

Il servizio completo sulla Voce del 26 marzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl