you reporter

Sanità

Una mozione con pochi consensi

Il comune chiede alla Regione Veneto la conferma dei 12 posti di ospedale di comunità in Cittadella o all’Ipab

Una mozione con pochi consensi

Una mozione che è andata di traverso alla minoranza e pure a parte della maggioranza, quella che hanno presentato Chiara Tasso e Lorenzo Baracco lunedì sera in consiglio comunale a Cavarzere. I due capigruppo, rispettivamente di Pd e Sinistra Italiana, hanno portato in aula la mozione relativa ai dodici posti letto previsti per l’ospedale di comunità, che erano in programma nel vecchio piano socio sanitario regionale e che poi sono stati ridotti a dieci, e ora del tutto cancellati dalle schede ospedaliere.

La mozione è stata approvata solo da una parte della maggioranza, Elisa Fabian è uscita dall’aula visibilmente contrariata, assente il collega Francesco Viola. E tutta la minoranza ha votato contro. Martedì 16 aprile, visto che si riuniva la Quinta commissione regionale, il sindaco l’ha spedita a Venezia. Il documento rimarca il fatto che Cavarzere vuole che questi posti vengano inseriti nuovamente all’interno di una struttura sanitaria locale, e ritiene ingiustificate le motivazioni per cui la stessa Regione abbia tolto la possibilità di realizzazione dell’ospedale di comunità. La mozione chiede che “i 12 posti letto dell’ospedale di comunità” finiscano “o all’interno della Cittadella Socio Sanitaria oppure nell’Ipab ‘Danielato’”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl