you reporter

LENDINARA

Due furti in 4 giorni: rotto persino il porcellino salvadanaio!

Esasperata la titolare del Black Out Pub, i malviventi sono, ancora una volta, passati dalla finestra

Secondo furto in quattro giorni, sempre allo stesso bar

I ladri hanno preso anche le monetina da uno e due euro

Il precedente furto era avvenuto nella notte tra il 14 e il 15 aprile scorso (LEGGI ARTICOLO). E' accaduto di nuovo nella notte tra giovedì 18 e venerdì 19 aprile, semper al Black out bar di Lendinara. L'accaduto è stato scoperto nella prima mattinata, al momento dell'apertura. "Ancoraaaa!!! Anche stanotte sono venuti i ladri da noi... E basta!", ha sbottato con rabbia sui coail Sara, la titolare del locale. Sul posto è stato immediatamente richiesto l'intervento dei carabinieri, per il sopralluogo di furto, con conseguente denuncia.

La tecnica con la quale hanno agito i malviventi sarebbe sempre la medesima. Sarebbero passati da una finestrella posta sulla vetrina, in alto, forzandola. Una maniera di agire che, nei mesi scorsi, aveva caratterizzato anche altri furti, in particolare quello ai danni di una pizzeria, che era stata presa di mira in più di una occasione, proprio sfruttando questa via di accesso. Il bersaglio dei ladri rimane sempre la cassa. Questa volta, però, la titolare non aveva lasciato banconote nella cassa, così che i ladri si sono dovuti "accontentare" delle monetine di uno o due euro, lasciando quelle di valore minore.

Hanno preso anche un sacchettino nel quale erano state raccolte monete da un euro per cambiarle. Infine, hanno persino rotto un porcellino salvadanaio, che era sopravvissuto al precedente raid. Il bottino, in tutto, appare poca cosa: si parla di circa 80 euro. A preoccupare maggiormente, però, non è l'ammontare della refurtiva, né i danni, tutto sommato modesti, provocati alla finestra dalla quale i malviventi sono passati.

"Ci sentiamo insicure - prosegue Sara - Siamo sei ragazze a lavorare qui. Ho parlato al telefono con quella che, per la seconda volta, si è accorta del passaggio dei ladri e devo dire che, comprensibilmente, non l'ha presa bene. Anche io non mi sento tranquilla. Quello che maggiormente preoccupa è la sensazione che i ladri ci controllino".

L'impressione è, infatti, esattamente questa. I furti avvengono sempre poco dopo che l'esercizio ha chiuso. Poco prima dell'una di notte, la volta scorsa, poco prima delle due l'ultima. In questa seconda occasione, infatti, c'è stato "movimento", in zona, sino a tarda ora, dal momento che il locale si trova vicino a una sede elettorale e ieri era giornata di consegna delle firme. Anche in questa circostanza, come già accaduto in precedenza, i ladri hanno battuto uno scontrino. "La prima volta pensavo fosse stato un errore, un tentativo di aprire la cassa - conclude Sara - Questa volta mi è parsa una presa in giro nella e buona".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl