you reporter

VIOLENZA SULLE DONNE

“Obbligata al burqa, chiusa in casa e stuprata ogni giorno"

L’accusa: “Poteva vedere solo la tv araba”. Il vicino: “Io la vedevo sempre sorridente”

“Obbligata al burqa, chiusa in casa e stuprata ogni giorno"

Una udienza assolutamente non facile, tra difficoltà linguistiche, “non ricordo”, “io non ho detto questo”, riferito alle dichiarazioni fatte (e firmate) al personale della polizia, che ha indagato sul caso.

Il processo è aperto per il trattamento che avrebbe subito, dal marito, connazionale e coetaneo, una giovane marocchina, residente in un piccolo centro dell’Altopolesine. Sarebbe stata stuprata quotidianamente, anche in gravidanza. Chiusa in una stanza, a chiave. Costretta a vedere film porno e a ripetere le scene viste. Obbligata a rapporti anali che rifiutava, ma che le venivano imposti con la forza. Picchiata se usciva di casa, anche solo per andare in giardino, dove altri avrebbero potuto vederla.

Obbligata - sempre secondo le contestazioni - a portare il Burqa, mentre le era impedito imparare l'italiano, anche solo vedere trasmissioni televisive in italiano. Poteva solo seguire programmi in arabo, tramite la parabola che il marito aveva fatto installare nella loro abitazione. Il tutto sarebbe avvenuto tra il 2012 e il 2015.

L’imputato è difeso dall'avvocato Chiara Cavaliere, mentre la presunta vittima è costituita parte civile, con l'avvocato Cecilia Tessarin. Alcuni testimoni, comunque, sono riusciti a fornire alcune indicazioni al giudice. Un vicino di casa - praticamente l’unico italiano - ha riferito che la donna non portava il burqa, ma il velo, che, benché non conoscesse l’italiano, la vedeva sempre sorridente, in giardino con la bimba, e la incontrava dal medico di famiglia, segno che, evidentemente, poteva uscire da sola.

L’udienza è stata aggiornata al prossimo 18 luglio, quando si dovrà ascoltare l’ultimo testimone, o in alternativa acquisire documentazione, e ascoltare l’imputato, che ha deciso di sottoporsi all’esame, rispondendo quindi alle domande delle parti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl