you reporter

GAIBA

Canale inquinato sversando olio

Intervento dei vigili del fuoco per limitare i danni, scattano le indagini

Allarme inquinamento, a Gaiba, nel canale che costeggia via Tomaselle, nel pomeriggio di ieri. A lanciare la prima segnalazione, un residente, che si è accorto di come l’acqua avesse assunto un colore strano e malsano. La sua prima ipotesi è stata quella di uno sversamento di combustibili o olii esausti come, spesso, si verificano, purtroppo, nei nostri corsi d’acqua. Purtroppo, una supposizione che, a quanto emerge dai primi riscontri, sarebbe fondata.

Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco, con la consueta celerità di intervento. Immediatamente, si sono messi all’opera per ridurre quanto possibile i danni derivanti dall’inquinamento. Hanno steso, come di prassi si fa in questi casi, delle panne, ossia delle barriere che non solo impediscono alle chiazze inquinanti di proseguire la propria marcia, ma sono in rado anche di assorbire la maggior parte delle sostanze nocive. In questo modo, si è riusciti a circoscrivere l’emergenza. Sul posto, poi, anche il personale di Arpav, ossia dell’agenzia regionale che si occupa della protezione dell’ambiente.

Come sempre avviene in questi casi, sono stati eseguiti dei campionamenti, per avere la certezza delle sostanze che sono state sversate nel canale. La speranza è che questo tipo di accertamento possa fornire anche elementi utili per individuare i responsabili del grave episodio di inquinamento. Sarà inviata, in ogni caso, alla Procura una notizia di reato.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl