you reporter

Adria

Vigili, sentinelle delle frazioni

Si è parlato di sicurezza alla Lac

Vigili, sentinelle delle frazioni

“I vigili urbani sono le sentinelle del territorio: nel centro di Adria, nei quartieri e nelle frazioni”.

E’ il il messaggio lanciato dal comandante della polizia locale Pierantonio Moretto intervenuto a Ca’ Emo ospite della Lac.

Prima di iniziare la conferenza, alla presenza del sindaco Omar Barbierato, il presidente dell’associazione Armando Bregolin ha consegnato al numero uno dei vigili adriesi un’artistica targa in vetro per la disponibilità nel presenziare all’incontro.

Moretto ha svolto un’ampia relazione sulla complessa normativa, in un continua evoluzione e trasformazione, riguardante i diversi aspetti della sicurezza: dal garantire lo svolgimento di determinate manifestazione che richiamano tante persone, al rispondere alla chiamata per la lite tra vicini, dal far rispettare il codice della strada a quanti confondono le strade come piste di Formula Uno, all’essere presente fisicamente sul territorio.

Quest’ultimo aspetto ha richiamato l’attenzione dei numerosi presenti che hanno gremito la sala conferenza dell’associazione nell’ex scuola elementare del paese.

“Ho riscontrato - ha affermato il comandante - quanto sia importante la presenza del vigile urbano in paese: da un lato come azione di prevenzione, dall’altro per trasmettere e aumentare la sicurezza percepita dal cittadino, soprattutto persone anziane e che vivono sole come è la maggioranza della popolazione nelle frazioni. Riceviamo spesso telefonate di ringraziamento in comando quando un’auto della polizia locale gira per il paese con il lampeggiante, soprattutto nel periodo invernale quando le giornate sono brevi e a metà pomeriggio è già buio”.

“Purtroppo - ha proseguito Moretto - i limiti di organico non ci consentono di far fronte a questo importante servizio con maggior continuità come sarebbe mio prioritario desiderio. L’amministrazione comunale ha preso l’impegno di potenziare il comando con due unità nel 2019 e altrettante per il prossimo anno, oltre ad alcune assunzioni a tempo determinato per far fronte alle carenze nel periodo estivo”.


Un’altra proposta portata avanti da Moretto è l’installazione di altri quattro varchi, il varco è quell’impianto di videosorveglianza moderno che non solo registra ma sa “leggere” le targhe dei veicoli e fa scattare l’allarme in comando qualora si tratti di una targa sospetta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl