you reporter

L’indennità

Arrivano 15mila euro per chiudere i conti con l’ex sindaco

"Buonuscita" per Massimo Bergamin

Caduta e morte sul Corso: tutti finiscono prosciolti

Torna ad affacciarsi sulle pagine della cronaca locale l’ex sindaco Massimo Bergamin, dopo un mese e mezzo di silenzio nel corso del quale di lui si sono praticamente perse tutte le tracce.

Il Comune di Rovigo, infatti, ha liquidato ieri, dopo una delibera di variazione di bilancio, l’indennità di fine mandato spettante al sindaco uscente.

E si tratta di ben 15mila 300 euro circa. E’ la cifra che gli spetta di diritto dopo aver maturato una indennità di funzione mensile di 4.260,98 euro per i tre anni di mandato. Insomma: un atto dovuto e una cifra che spetta all’ex primo cittadino come “liquidazione”. per l’attività svolta dal giorno dell’elezione fino alla decadenza sancita dalle dimissioni in massa dei consiglieri comunali.

Ma anche un atto che riporta per qualche minuto agli onori della cronaca il nome di Massimo Bergamin, che in questa campagna elettorale è completamente sparito. Nessuno lo nomina, come se non fosse mai esistito. Già, ma che fine ha fatto? Lui, per il momento, non si fa vedere. A chiudere i conti con il passato, per il momento, ci hanno pensato gli... uffici comunali.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl